Tricholoma terreum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tricholoma terreum
Tricholoma terreum.jpg
Tricholoma terreum
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Tricholomataceae
Genere Tricholoma
Specie T. terreum
Nomenclatura binomiale
Tricholoma terreum
(Schaeff.) Quél., 1871
Caratteristiche morfologiche
Tricholoma terreum
Cappello umbonato-ottuso disegno.png
Cappello umbonato-ottuso
Gills icon.png
Imenio lamelle
Adnate gills icon2.svg
Lamelle adnate
White spore print icon.png
Sporata bianca
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Foodlogo.svg
Commestibile

Tricholoma terreum (Schaeff.) Quél., Führer Pilzk.: 134 (1871).

Il T. terreum è il prototipo di un gruppo di specie di piccola taglia appartenenti al genere Tricholoma, volgarmente note come Morette e di buona oppure ottima commestibilità.

Cappello[modifica | modifica sorgente]

Da giovane assume la forma di una capocchia di spillo, poi globoso, campanulato, convesso, infine pianeggiante, leggermente umbonato; colore grigio topo, ricoperto da numerose squame, seriche grigio-nerastre.

Lamelle[modifica | modifica sorgente]

Smarginate al gambo, poco fitte, fragili, con margine denticolato, di colore da bianco a grigio-cenere.

Tricholoma terreum 20061105wb.jpg

Gambo[modifica | modifica sorgente]

Pieno, fistoloso, poi cavo, cilindrico; 4–8 cm di altezza, con un diametro variabile da 1 a 2,5 cm; di colore bianco farcito con picchiettature forforacee verso l'apice; ha una cortina quasi persistente di colore grigiastro.

Spore[modifica | modifica sorgente]

Ellittiche, non amiloidi, lisce, 5-8 x 4-5 µm, bianche in massa.

Carne[modifica | modifica sorgente]

Minuta, fragile, tenera, di colore bianco o bianco cenere; odore e sapore tenui e delicati.

Commestibilità[modifica | modifica sorgente]

Ottima; specie apprezzata, molto ricercata.

Habitat[modifica | modifica sorgente]

Si può trovare nei boschi di latifoglia o in quelli misti, ma il suo habitat ideale è la pineta; cresce dal tardo autunno all'inverno; in certe zone si può trovare anche tra maggio e giugno, in certe primavere piovose e fredde.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

  • Genere: dal greco thríx, trikhós = pelo e lôma = orlo, con l'orlo peloso.
  • Specie: dal latino terreus = terreo, grigio, per il suo colore.

Specie simili[modifica | modifica sorgente]

Prestare molta attenzione a possibili confusioni con T. pardinum, specie molto pericolosa, che ha provocato, tra l'altro, anche qualche decesso. Da questa specie prende il nome una nota sindrome detta, appunto, "pardinica".

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica sorgente]

  • Agaricus myomyces Pers., Neues Mag. Bot. 1: 100 (1794)
  • Agaricus terreus Schaeff., Fungorum qui in Bavaria et Palatinatu circa Ratisbonam nascuntur: tab. 28 (1762)
  • Gymnopus myomyces (Pers.) Gray, A Natural Arrangement of British Plants (London) 1: 608 (1821)
  • Tricholoma bisporigerum J.E. Lange, Dansk bot. Ark. 8(3): 20 (1933)
  • Tricholoma myomyces (Pers.) J.E. Lange, Dansk bot. Ark. 8(3): 21 (1933)
  • Tricholoma terreum (Schaeff.) Quél., Führer Pilzk.: 134 (1871)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia