Tommaso di Brotherton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tommaso di Brotherton, I conte di Norfolk (Brotherton, 1º giugno 13004 agosto 1338), figlio primogenito di Edoardo I e della sua seconda moglie Margherita di Francia.

Stemma di Tommaso di Brotherton.

Tommaso nacque a Brotherton, un maniero ormai distrutto, nello Yorkshire, dal luogo di nascita prese il suo cognome, mentre il nome viene da Thomas Beckett che la madre aveva pregato durante la gravidanza. L'anno dopo nacque suo fratello Edmondo, l'ultimo figlio del re che non sopravvisse a lungo dopo la loro nascita, Edoardo I d'Inghilterra morì infatti nel 1307 lasciando il trono al fratellastro di Tommaso, Edoardo II d'Inghilterra. Poco dopo la morte del padre Tommaso si vide privato del titolo di conte della Cornovaglia che il nuovo re attribuì al favorito Pietro Gaveston, tuttavia il fratellastro non lo dimenticò, nel 1312 venne creato conte di Norfolk e nel 1316 del titolo di Maresciallo d'Inghilterra. Edoardo II d'Inghilterra doveva fidarsi abbastanza di lui, tanto da affidargli il compito di proteggere il regno mentre egli combatteva in Scozia, tuttavia Galveston prima e i Despenser dopo, che privarono Tommaso di altre terre, lo posero contro il fratello spingendolo ad allearsi con Isabella di Francia e con il suo amante Ruggero Mortimer, I conte di March allo scopo di detronizzarlo. Li appoggiò nell'invasione del paese compiuta nel 1326 e fu uno dei giudici nel processo contro i Despenser. Quando salì al trono il nipote Edoardo III d'Inghilterra Tommaso ne divenne uno dei più fidati consiglieri e, in veste di Maresciallo, condusse alla vittoria l'esercito inglese contro l'esercito scozzese che lottava per la piena indipendenza del proprio paese. Tommaso si sposò due volte e quando morì nel 1338 lasciò tre figli viventi

Da Tommaso Brotherton discendono due delle mogli di Enrico VIII d'Inghilterra, Anna Bolena e Caterina Howard.