Enrico III di Brabante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jindra3 Brabant.jpg

Enrico III di Brabante, detto Il Bonaccione (Lovanio, 1231Lovanio, 28 febbraio 1261), fu duca di Brabante dal 1248 fino alla morte.

Egli era figlio di Enrico II, duca di Brabante (1207 – 1248) e di Maria di Hohenstaufen (12011235).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Egli fece le sue prime esperienze militari a fianco del suo parente Guglielmo II d'Olanda, incoronato Re dei Romani il 1º novembre 1248 in Aquisgrana dopo un lungo assedio, incoronazione cui egli assistette. Non partecipò alla Guerra di successione delle Fiandre e dell'Hinault, nella quale erano coinvolti il cognato dell'imperatore, e si alleò al loro nemico Guglielmo III di Dampierre (1224 – 1251), conte di Fiandra e secondo marito della sorella Beatrice. Egli cercò soprattutto di portare la pace nell'antica Lorena e ci riuscì, nonostante l'odio che opponeva i Dampierre agli Avesnes ed i disordini che seguirono la morte di Guglielmo II d'Olanda, con gli scontri fra i due pretendenti al suo trono, Riccardo di Cornovaglia (1209 – 1272) e Alfonso X di Castiglia (1221 – 1284). Ammalatosi, firmò sul letto di morte un atto che accordava maggiori diritti giuridici ai brabantini.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1251 Enrico sposò Adelaide di Borgogna (1233 – 1273), figlia di Ugo IV, duca di Borgogna (1212 – 1272) e di Jolanda di Dreux (1212 – 1248), dalla quale ebbe:

Successioni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duchi di Brabante Successore Coat of arms of Brabant.svg
Enrico II di Brabante
12351248
1248 – 1261 Enrico IV
1261 – 1272

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Académie royale de Belgique, Biographie nationale, vol 9, Bruxelles, 1887

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie