The Radio One Sessions

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Radio One Sessions
Artista Syd Barrett
Tipo album Live
Pubblicazione 29 marzo 2004
Durata 20 min : 01 s
Dischi 1
Tracce 8
Genere Rock psichedelico
Folk rock
Folk psichedelico
Etichetta Strange Fruit Records
Produttore Pete Dauncey,
John Muir
Registrazione 24 febbraio 1970,
16 febbraio 1971
Syd Barrett - cronologia
Album precedente
(2001)

The Radio One Sessions è un album discografico dal vivo dell'ex cantante e chitarrista dei Pink Floyd, Syd Barrett, pubblicato nel marzo 2004 dalla Strange Fruit Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il disco contiene la Peel Session completa che Barrett tenne il 24 febbraio 1970, con l'aggiunta di altre tre tracce inedite incise nel corso della trasmissione radiofonica di Bob Harris il 16 febbraio 1971.[1] Di queste ultime, la BBC non era più in possesso dei nastri originali, e per l'inclusione nell'album furono utilizzate come fonti delle versioni bootleg registrate durante la trasmissione mentre andava in onda, ovviamente di qualità audio inferiore rispetto ai master.[2]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  • Tutti i brani sono opera di Syd Barrett (con la possibile eccezione di Two of a Kind).[3][4] In realtà sarebbe stato Richard Wright ad aver composto il brano ma Barrett insistette che la canzone era sua[5] (e avrebbe voluto inserirla in The Madcap Laughs, il suo primo album solista).
  1. Terrapin – 3:09
  2. Gigolo Aunt – 3:42
  3. Baby Lemonade – 2:34
  4. Effervescing Elephant – 1:02
  5. Two of a Kind – 2:35
  6. Baby Lemonade – 2:23
  7. Dominoes – 3:02
  8. Love Song – 1:27

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Pete Dauncey: Produzione
  • John Muir: Produzione
  • Barry Plummer: Copertina

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rob Chapman, Syd Barrett: A Very Irregular Head, Paperback, London, Faber, 2010, pp. 268–269, ISBN 978-0-571-23855-2.
  2. ^ Pink Floyd news :: Brain Damage - Syd Barrett - The Radio One Sessions, Brain Damage. URL consultato il 20 settembre 2012.
  3. ^ Two of a Kind era stata accreditata a Richard Wright nella prima stampa originale dell'album, ma poi venne accreditata a Barrett su tutte le successive ristampe della canzone, inclusa la raccolta The Best of Syd Barrett: Wouldn't You Miss Me?.
  4. ^ Kellman, Andy. Wouldn't You Miss Me?: The Best of Syd Barrett - Syd Barrett: Songs, Reviews, Credits, Awards, AllMusic
  5. ^ Manning, Toby. The Rough Guide to Pink Floyd, 2006, Rough Guides, Londra, ISBN 1-84353-575-0, pag. 234
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock