Taylor Rotunda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Taylor Rotunda
Bo Dallas nell'aprile 2014.
Bo Dallas nell'aprile 2014.
Nome Taylor Michael Rotunda
Ring name Bo Rotundo
Bo Dallas
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Brooksville, Florida
25 maggio 1990
Altezza dichiarata 185 cm
Peso dichiarato 102 kg
Allenatore FCW Staff
Debutto dicembre 2008
Federazione WWE
Progetto Wrestling

Taylor Michael Rotunda (Brooksville, 25 maggio 1990) è un wrestler statunitense. È sotto contratto con la WWE, dove lotta con il ring name Bo Dallas. Nel territorio di sviluppo della WWE, NXT, Dallas è stato il più longevo NXT Champion nella storia del titolo con 280 giorni. In precedenza aveva detenuto il FCW Florida Heavyweight Championship per tre volte, ed è un ex due volte FCW Florida Tag Team Champion con il fratello maggiore Windham Rotunda (ora conosciuto come Bray Wyatt).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

World Wrestling Entertainment/WWE[modifica | modifica wikitesto]

Florida Championship Wrestling (2008–2012)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008, Rotunda firma un contratto di sviluppo con la World Wrestling Entertainment (WWE) e viene mandato nella Florida Championship Wrestling (FCW) per fare esperienza. Nel match di debutto a dicembre, sconfigge Titus O'Neil. Cambia il suo ring name in Bo Rotundo e il 23 giugno in coppia con suo fratello Duke Rotundo sconfigge Kris Logan e Justin Gabriel e vince gli FCW Florida Tag Team Championship. Perdono i titoli il 19 novembre contro Curt Hawkins e Caylen Croft. Il 3 febbraio, Bo Rotundo sconfigge Mason Ryan diventando il nuovo FCW Florida Heavyweight Champion. Il suo regno, tuttavia, è di poca durata poiché Maxine, la general manager, sancisce subito un match valido per il titolo contro Lucky Cannon, dove Rotundo viene sconfitto. Riuscirà poi a riconquistare il titolo FCW il 19 maggio, sconfiggendo lo stesso Lucky Cannon. Il 5 settembre è costretto a cedere il titolo a Leo Kruger a causa di un laceramento ad un rene. Rotundo fa il suo ritorno in FCW durante i tapings del 12 gennaio, quando sconfigge agilmente Nick Rogers. Qualche giorno dopo, ottiene una title shot per il titolo FCW che gli era stato portato via qualche mese prima per mano di Leo Kruger, ma vince solo per squalifica. Il 2 febbraio, Rotundo e Harris sconfiggono Brad Maddox & Briley Pierce, conquistando i titoli di coppia FCW per la seconda volta, a distanza di quasi 3 anni dal loro precedente regno. Perde i titoli di coppia FCW il 15 marzo contro Jake Carter e Corey Graves. Dopo aver cambiato ring name in Bo Dallas, conquista il suo terzo titolo FCW, sconfiggendo Rick Victor il 16 giugno a Crystal River. Dopo averlo difeso in un Fatal Four-Way match e contro Mason Ryan, lo perde il 13 luglio in favore dell'ex campione Victor. Dall'agosto 2012, la FCW chiude e tutti i talenti vengono spostati a NXT.

NXT (2012–2014)[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima puntata della sesta stagione di NXT, Dallas debutta ufficialmente in WWE e sconfigge Rick Victor. Nella puntata di NXT del 4 luglio, accorre in aiuto di Seth Rollins allontanando Hunico e Camacho che stavano attaccando Seth. La stessa sera, Dusty Rhodes organizza un 6-man tag team match dove Rollins, Dallas e Tyson Kidd perdono contro Hunico, Camacho e Michael McGillicutty, sancendo la prima sconfitta in WWE di Dallas. Il 19 dicembre, ha un match contro il World Heavyweight Champion Big Show, che aveva risposto ad una sfida lanciata da Dallas a una qualsiasi superstar della WWE, con quest'ultimo che vince il match.

Al Royal Rumble Fan-Axxess, vince un torneo a 8 uomini, guadagnandosi il diritto di partecipare alla Royal Rumble. Debutta in pay-per-view alla Royal Rumble, entrando con il numero 16, eliminando l'Intercontinental Champion Wade Barrett, ma venendo eliminato da Barrett stesso rientrato successivamente nel ring. Nella puntata di Raw successiva, viene chiamato a combattere da Barrett in un Player Choice match, riuscendo a battere quest'ultimo, conquistando la prima vittoria nel roster maggiore della WWE. In virtù della sua vittoria a Raw, nell'edizione di NXT Clash of Champions, riceve un match contro Barrett valido per l'Intercontinental Championship, ma viene sconfitto.

Dopo aver vinto una Battle Royal a 20 uomini diventando #1 contender, sconfigge Big E Langston il 12 giugno conquistando l'NXT Championship. Difende il titolo anche contro Leo Kruger, ma nonostante le sue vittorie contro wrestler heel, il pubblico continua a fischiarlo. Qualche settimana dopo, attacca il suo nuovo sfidante per il titolo Sami Zayn, effettuando un turn heel: la faida per il titolo tra i due si conclude con la vittoria di Dallas, che mantiene l'NXT Championship.

Nel mese di gennaio, Adrian Neville diventa il nuovo sfidante all'NXT Championship: nello stesso mese i due firmano il contratto per un match titolato che si svolgerà nel primo pay-per-view (visibile solo sul WWE Network) di NXT a febbraio. Il 24 febbraio a NXT ArRival, Bo perde la cintura contro Adrian Neville.

Debutto nel main roster e varie faide (2014–presente)[modifica | modifica wikitesto]

Dalla puntata di Raw del 7 aprile, la WWE ha iniziato a mandare in onda delle vignette introduttive in stile motivazionale per Dallas.[1] Queste motivazioni hanno creato un parola composta del suo nome "Bo" e la parola "credere" per creare il termine "Bolieve", che ha mantenuto come suo nuovo slogan. Il ritorno di Dallas ha avuto un esito vittorioso, in quanto ha sconfitto Sin Cara nella puntata di SmackDown del 23 maggio, così come nella puntata di Raw del 26 maggio. Dallas ha fatto la sua prima apparizione in pay-per-view a Payback, dove è stato programmato per affrontare Kofi Kingston. Tuttavia, il match non è mai avvenuto a causa dell'interferenza di Kane. Dallas si è trovato ad affrontare Kingston la notte seguente a Raw con esito vincente. Dopo il suo debutto nel roster principale, Dallas ha ottenuto una striscia di imbattibilità, raccogliendo vittorie su wrestler del calibro di R-Truth, Fandango, Titus O'Neil, El Torito, Damien Sandow e The Great Khali. Dallas si è affermato come heel quando ha attaccato El Torito dopo il suo match contro Diego nella puntata di SmackDown del 4 luglio. A Battleground, Dallas ha partecipato alla 19-man battle royal per il vacante Intercontinental Championship, riuscendo ad eliminare Sin Cara e Titus O'Neil prima di essere il sedicesimo eliminato dopo essere stato buttato fuori da Dolph Ziggler. Bo Dallas è stato sconfitto nella puntata di Raw del 28 luglio da R-Truth, che ha terminato la sua striscia di imbattibilità in match singoli da quando ha debuttato per la seconda volta nel roster principale a 17-1, spingendo Dallas ad assaltarlo al termine del match dopo la sua sconfitta. A fine agosto, Dallas ha iniziato a tormentare Jack Swagger riguardo alla sconfitta di quest'ultimo a SummerSlam contro Rusev.[2][3] Nella puntata di Raw del 15 settembre, Dallas affronta Swagger venendo sconfitto.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Rotunda è un wrestler di terza generazione; suo nonno Blackjack Mulligan, suo padre Mike Rotunda, suo zio Barry e Kendall Rotunda sono tutti wrestler professionisti. Anche suo fratello Windham è un wrestler professionista sotto contratto con la WWE, dove lotta con il nome di Bray Wyatt.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]
Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]
Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]
  • "Texas Special" di Thomas Blug & Mark Scholz (2010–2013)
  • "I Will Be the One" di Jim Johnston (7 marzo 2013–maggio 2014)
  • "Shoot for the Stars" di CFO$ (maggio 2014–presente)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Florida Championship Wrestling

Pro Wrestling Illustrated

  • 142° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2012)

WWE NXT

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Caldwell, James, RAW NEWS: Bryan's first night as champ, Taker update, Cesaro joins Heyman, Warrior returns, RVD returns, Paige debuts & wins Divas Title, other NXT intros, more, PWTorch.com. URL consultato il 15 aprile 2014.
  2. ^ Tedesco, Mike, WWE RAW Results - 8/25/14 (John Cena returns to action), Wrestleview.com.
  3. ^ Trionfo, Richard, WWE RAW REPORT: GROWING UP BELLA; THE HHHIGHLIGHT REEL; A NEW AMERICAN HERO; AND MORE, Pro Wrestling Insider.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]