Suore medico missionarie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Suore Medico Missionarie)

Le Suore Medico Missionarie (in inglese Medical Mission Sisters) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le appartenenti a questa congregazione pospongono al loro nome la sigla M.M.S.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La congregazione venne fondata a Washington dal medico austriaco Anna Dengel (1892-1980), con l'aiuto del sacerdote Michael Mathis, per l'assistenza sanitaria ai poveri nei paesi sottosviluppati. La prima comunità, costituita da due dottoresse e due infermiere, venne approvata il 10 giugno 1925 dall'arcivescovo di Baltimora come semplice pia unione: le leggi canoniche, infatti, non consentivano alle religiose con voti pubblici di esercitare la medicina e l'ostetricia.[2]

L'11 febbraio 1936 la Congregazione di Propaganda Fide pubblicò l'istruzione Constans ac sedula che revocò il divieto di praticare le professioni mediche per le suore e il 22 febbraio 1941 il sodalizio venne riconosciuto come congregazione religiosa.[2]

Il 15 agosto 1941, in diverse parti del mondo, 23 suore emisero i voti perpetui e 29 quelli temporanei. Le Suore Medico Missionarie ricevettero il pontificio decreto di lode l'11 giugno 1959.[2]

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Le Suore Medico Missionarie si dedicano all'assistenza sanitaria agli infermi, specialmente nei paesi in via di sviluppo.

Sono presenti in Africa (Ghana, Uganda, Kenya, Etiopia, Malawi), Asia (India, Pakistan, Indonesia, Filippine), in Europa (Regno Unito, Paesi Bassi, Germania, Belgio, Italia) e nelle Americhe (Stati Uniti d'America, Messico, Venezuela, Perù):[3] la sede generalizia è a Londra.[1]

Al 31 dicembre 2005 l'istituto contava 640 religiose in 112 case.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2007, p. 1629.
  2. ^ a b c DIP, vol. V (1978), coll. 1135-1137, voce a cura di I. Lustrissimi.
  3. ^ Medical Mission Sister. Internationality. URL consultato il 2-4-2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annuario Pontificio per l'anno 2007, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2007. ISBN 978-88-209-7908-9.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (10 voll.), Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo