Sue Lyon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sue Lyon nel film L'investigatore (1967)

Suellyn Lyon, nota come Sue Lyon (Davenport, 10 luglio 1946[1]), è un'attrice statunitense, conosciuta principalmente per aver interpretato il personaggio di Lolita nell'omonimo film diretto da Stanley Kubrick nel 1962.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ultima di cinque figli, il padre muore pochi mesi dopo la sua nascita e lascia la famiglia in una grave situazione economica che spingerà nel 1958 la vedova Sue Karr Lyon a trasferirsi in California, nei dintorni di Los Angeles; in questa città la giovane Suellyn muove i primi precoci passi nel mondo dello spettacolo, prima posando come modella per un catalogo della catena di grandi magazzini J. C. Penney, quindi partecipando con piccoli ruoli alle serie televisive Dennis la minaccia e Letter to Loretta.

Sul set di quest'ultimo show, la giovane viene notata dal regista Stanley Kubrick, che la propone alla produzione del film Lolita per il ruolo da protagonista: dopo un colloquio tenuto con lo stesso regista e con il produttore James B. Harris, e con il benestare di Vladimir Vladimirovič Nabokov, autore del romanzo e della sceneggiatura da cui la pellicola era tratta, la quattordicenne Lyon viene ingaggiata, battendo così la concorrenza di altre 800 aspiranti.

Il ruolo di Lolita la trasforma in una promettente stellina, consentendole di interpretare altri ruoli di giovane tentatrice, come in La notte dell'iguana (1964) di John Huston, Missione in Manciuria (1966) di John Ford, L'investigatore (1967) di Gordon Douglas e Carta che vince, carta che perde (1967).

Il successo si affievolisce una volta superata l'adolescenza; ancora attiva sulle scene, dopo essere comparsa in televisione e nel film horror Alligator (1980) di Lewis Teague, si ritira definitivamente.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1962, in seguito all'uscita del film Lolita, la MGM Records pubblicò oltre alla classica colonna sonora in versione LP, un singolo 45 giri contenente sul lato A la traccia "Lolita Ya Ya", peraltro già presente nel Long playing, e sul lato B l'inedita "Turn Off the Moon": entrambe le canzoni furono incise da Sue Lyon.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sue Lyon - biography, IMDb.com, 2013. URL consultato il 22 febbraio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 41448058 LCCN: no97058568