Stazioni ferroviarie di Torino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stazione di Torino Porta Nuova

La città di Torino, in quanto nodo ferroviario molto importante sia nel contesto del trasporto nazionale che di quello internazionale, è servita da diverse stazioni e fermate, dove fermano prevalentemente treni di Trenitalia e di Nuovo Trasporto Viaggiatori (Italo) e in minor parte treni di GTT e SNCF.

Attualmente (2011) il passante ferroviario che attraversa la città è oggetto di lavori di quadruplicamento e interramento, determinati dall'esigenza di aumentare le tracce disponibili per il passaggio di convogli, a causa dell'attivazione dei servizi ad altà velocità dal 2009 e dei servizi ferroviari metropolitani dal 2013. Il progetto prevede anche la costruzione di nuove fermate urbane e la ristrutturazione di altre. Lo scenario ferroviario della città è dunque in cambiamento e in miglioramento.

Le stazioni possono essere classificate a seconda dei servizi ferroviari offerti.

Trasporto internazionale/Alta Velocità[modifica | modifica wikitesto]

  • Torino Porta Nuova: classificata platinum da RFI[1], è la stazione di testa del nodo torinese, da cui si dipartono le linee per Milano, Genova/Bologna, Modane (da cui transitano i TGV per Parigi via Lione), Savona/Cuneo-Ventimiglia e Pinerolo-Torre Pellice. È la terza stazione italiana per flusso di passeggeri[2]. È servita da tutte le categorie di treni di Trenitalia, che assicurano veloci collegamenti verso quasi tutto il Paese È sede di interscambio con numerose linee di bus, tram e con la fermata di metro M1 Porta Nuova FS.
  • Torino Porta Susa: classificata gold da RFI[1], è la seconda stazione più importante del capoluogo piemontese. È stata recentemente attivata nella sua parte sotterranea per sostituire l'omonima stazione in superficie, dalla quale sono stati progressivamente trasferiti i convogli che vi fermavano. Si trova a metà del percorso del Passante ferroviario e sta acquisendo notevole importanza nel panorama del trasporto ferroviario della città grazie all'attivazione dell'Altà Velocità e delle linee metropolitane. È stato completato il nuovo fabbricato fuori terra, un'innovativa struttura in vetro dalla forma di un semicilindro orizzontale dal profilo sinuoso, destinato a diventare un simbolo architettonico della città. È servita da treni locali e regionali, oltre che dai servizi nazionali transitanti sulla Torino-Milano; costituisce il capolinea di gran parte dei treni diretti a Modane. È sede di interscambio con diverse linee di bus, tram e con la fermata di metro M1 Porta Susa aperta al pubblico il 9 settembre 2011.

Trasporto nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Trasporto regionale, locale e metropolitano[modifica | modifica wikitesto]

Stazioni in uso[modifica | modifica wikitesto]

Stazioni in costruzione o in progetto[modifica | modifica wikitesto]

  • Torino Zappata: sarà una fermata sotterranea del Passante attualmente realizzata al rustico sotto l'area della Clessidra, la zona racchiusa dal quadrivio Zappata, punto in cui si incontrano il Passante, la linea per Modane e lo scalo merci, la linea diretta a Porta Nuova. Verrà adibita al servizio viaggiatori all'attivazione delle linee metropolitane e sarà sede di interscambio con la linea M2.
  • Torino Dora: sarà una fermata sotterranea del Passante già attivo dal 9 dicembre 2012. Sarà situata più a sud rispetto alla vecchia stazione Dora FS demolita il 18 marzo 2011. Fermeranno solo i treni delle linee metropolitane.
  • Torino Grosseto sarà una fermata sotterranea della linea Torino-Ceres, con la sua costruzione sostituirà Madonna di Campagna
  • Torino San Paolo, collocata nell'omonimo quartiere di Torino sarà una fermata delle linee metropolitane in immissione sul passante

Stazioni dismesse[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Rete Ferroviaria Italiana,Tutte le stazioni in Piemonte.
  2. ^ dati RFI GrandiStazioni.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]