Sisu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
"Monumento alla sisu finlandese" su un fell in Lapponia

Sisu è un termine finlandese che si può tradurre in italiano con espressioni quali forza di volontà, determinazione, perseveranza e razionalità. Manca comunque una traduzione esatta in qualunque lingua. Sisu è una parola chiave per capire la cultura finlandese. La parola deriva da sisus, che significa intimo o interiore.

Significato culturale[modifica | modifica sorgente]

Secondo il New York Times, sisu è "la parola che spiega la Finlandia" ed è la "parola preferita dei finlandesi" - "la più bella di tutte le parole finlandesi".[1] Durante la famosa guerra d'inverno del 1939-1940, la persistenza dei finlandesi di fronte all'invasione sovietica determinò la grande popolarità di questa parola nella lingua inglese per tutta una generazione.[2][3] Probabilmente sisu fu usata per la prima volta nella lingua inglese l'8 gennaio 1940, sul TIME:

« I finlandesi hanno una cosa che loro chiamano sisu. È un insieme di spavalderia e coraggio, di ferocia e tenacia, capacità di continuare a lottare quando la maggior parte della gente si sarebbe già ritirata, e di lottare con la volontà di vincere. I finlandesi traducono sisu con "lo spirito finlandese", ma è una parola molto più profonda. La settimana scorsa i finlandesi hanno dato al mondo un buon esempio di sisu portando la guerra all'interno del territorio russo su un fronte, mentre su un altro resistevano ad attacchi sanguinosi sferrati da un esercito russo rinforzato. Nel territorio disabitato che forma la maggior parte della frontiera russo-finlandese tra il Lago Ladoga e il Mare glaciale artico, i finlandesi hanno avuto assolutamente la meglio »
(Time Magazine, 8 gennaio 1940[3])


Particolarmente lodato per incarnare la sisu fu il Presidente della Finlandia: "L'anziano presidente Kyösti Kallio, di origine contadina - 73 anni e pieno di sisu - la settimana scorsa ha ideato un nuovo sistema per ottenere rifornimenti per il suo Paese".[2] Il termine sisu fu usato anche per descrivere l'ostinazione con cui i finlandesi mantennero la loro blanda alleanza con il Terzo Reich dal 1940 al 1943:

« La sisu finlandese — indica un tipo di perseveranza tipicamente finlandese, capace di sfidare la morte stessa — non era in atto contro gli Alleati. ... I finlandesi non sono contenti. Ma la sisu permette loro di dire: "Non abbiamo da temere niente di peggio che la morte". »
(Time Magazine, May 10, 1943.[4])

Durante le Olimpiadi Estive del 1952, si parlò ancora di sisu nel contesto della Guerra Fredda in corso e incombente sulla capitale finlandese Helsinki:

« Helsinki, la città che ospita i Giochi Olimpici, 400.000 abitanti, era in fermento. ... I finlandesi non si fanno illusioni sul loro futuro, ma sono determinati a non cadere in un altro scontro con un vicino potente e predatore, 66 volte più grande della Finlandia (la Finlandia è il sesto Paese europeo per superficie; per popolazione, è il terzo Paese più piccolo). Sotto la guida del popolare Presidente Juho Kusti Paasikivi, 81 anni, e dell'abile, impopolare Premier agrario Urho Kekkonen, i finlandesi hanno imparato a percorrere la difficile strada dell'indipendenza come funamboli su una fune tesa. »
(Time Magazine, July 21, 1952[5])

Ancora negli anni 1960, il termine sisu fu usato per descrivere la resistenza di 20-30 anni prima e il perdurante scontento dei finlandesi.[6] Nel 1960 un importante critico di Mortlake scrisse:

« "Avete mai sentito parlare della sisu finlandese?" chiede un personaggio in "Mortlake" -- e viene fuori che la sisu è una sorta di capacità di resistenza che i finlandesi hanno dovuto sviluppare per il fatto di vivere fianco a fianco con i russi. »
(Nigel Dennis, New York Times Book Review[7])

Altri usi[modifica | modifica sorgente]

Per il suo significato culturale, sisu è un elemento frequente nei marchi di prodotti finlandesi. Per esempio, ci sono marchi di auto Sisu (e veicoli trasporto truppe Patria Pasi, prima chiamate Sisu Pasi), la rompighiaccio MS Sisu, una marca di caramelle dal gusto forte, prodotte da Leaf, e un'organizzazione nazionalista finlandese (Suomen Sisu).

Monte Sisu è il nome di una montagna dell'Antartide, scalata per la prima volta dagli scalatori Veikka Gustafsson e Patrick Degerman.

Nel 2004 Jorma Ollila, amministratore delegato di Nokia, descrisse il "fegato" della sua azienda usando la parola sisu:

« In questi tempi i dirigenti di Nokia parlano apertamente di una qualità tipicamente finlandese chiamata sisu. "La traduzione sarebbe 'fegato' ", dice Jorma Ollila, amministratore delegato di Nokia, azienda leader produttrice di telefoni cellulari, in un'intervista qui nei quartieri generali. (Didascalia della foto: Jorma Ollila dice che Nokia è determinata a 'superare tutti gli ostacoli'). "Ma significa anche capacità di resistenza. La sisu ha un elemento di lunga durata. Si superano tutti gli ostacoli. Ci vuole un bel po' di sisu per sopravvivere in questo clima". Il clima si riferisce agli inverni gelidi e taglienti dei Paesi nordici, ma potrebbe dire le stesse cose sul competitivo, mutevole mercato dei telefoni cellulari e sulle difficoltà di Nokia. Questa caratteristica della sisu dice molto sulla risposta di Nokia alle sue recenti difficoltà. »
(Kevin Maney, USA TODAY (corsivo nell'originale)[8])

[GNU/Linux] SiSU è un'infrastruttura per la strutturazione, la pubblicazione e la ricerca di documenti, leggera, basata su marcatori, orientata alla riga di comando per raccolte di documenti.

Sisu nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Nel romanzo giovanile di Robert A. Heinlein, Cittadino della galassia, il protagonista viene adottato dal capitano di un'astronave che si chiama Sisu. Il nome riflette l'ammirazione di Heinlein per la resistenza dei finlandesi contro i sovietici (Heinlein stesso era un anticomunista). La "famiglia" interstellare a cui appartiene l'astronave viene descritta come fortemente orgogliosa e indipendente, tanto da preferire la battaglia e la morte piuttosto che essere catturati dai pirati.

Sisu è il tema di un racconto breve di un autore americano, The Frying Finn, in cui il protagonista Esko Virtanen spiega il concetto. Nelle parole di Virtanen: "In finlandese abbiamo una parola, sisu, che - tradotta in modo molto approssimativo — significa coraggio estremo di fronte a ostacoli insormontabili. È più che un semplice hartia pannki, coraggio fisico. Ci vuole forza interiore, e ottimismo e capacità di resistenza e un bel po' di quell'ostinatezza tipica del mulo, quel tipo di testardaggine che permette a un uomo a cui è stata diagnosticata una malattia incurabile di sopravvivere ai suoi medici. Forse non vinciamo sempre, dice la sisu, ma sicuramente non perderemo mai". [9]

Nel programma televisivo britannico Top Gear, Mika Häkkinen spiega la sisu a James May come una particolare determinazione, peculiare del popolo finlandese.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Hudson Strode, "Sisu: A Word That Explains Finland", The New York Times 14 gennaio 1940, Sunday Section: The New York Times Magazine, Page SM4, estratto in New York Times website. Accessed June 24, 2009.
  2. ^ a b "Northern Theatre: Sisu," Time (magazine), 8 gennaio 1940, in Time Magazine archives. Accessed June 24, 2009.
  3. ^ a b "Northern Theatre: Again, Sisu," Time (magazine), 29 gennaio 1940, in Time Magazine archives. Accessed June 24, 2009.
  4. ^ "Nothing Worse to Fear," Time (magazine), 10 maggio 1943, in Time Magazine archives. Accessed June 24, 2009.
  5. ^ "Sisu", 21 luglio 1952 Time (magazine), in Time Magazine archives. Accessed June 24, 2009.
  6. ^ Horace Sutton, "review: Winter in Finland: Sauna, Sisu, Theater," Chicago Tribune, February 4, 1968, found at Chicago Tribune archives. Accessed June 24, 2009.
  7. ^ Nigel Dennis, "Review: How to Develop 'Sisu' on an Enemy Border; MORTLAKE. By Griffin Taylor. 378 pp. Boston: Houghton Mifflin.", July 31, 1960, Sunday Section: The New York Times Book Review, Page BR22, 493 words. Found at Select New York Times archives. Accessed June 24, 2009.
  8. ^ Kevin Maney, "CEO Ollila says Nokia's 'sisu' will see it past tough times," USA TODAY.com, Posted 7/20/2004 10:06 PM, Updated 7/21/2004 3:55 AM, found at USA TODAY.com website. Accessed June 24, 2009.
  9. ^ Appel, Jacob. "The Frying Finn," AGNI, Volume 59, 2004.
Finlandia Portale Finlandia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Finlandia