Rougetius rougetii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rallo di Rouget
Rougetius rougetii.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Gruiformes
Famiglia Rallidae
Genere Rougetius
Bonaparte, 1856
Specie R. rougetii
Nomenclatura binomiale
Rougetius rougetii
(Guérin-Méneville, 1843)

Il rallo di Rouget (Rougetius rougetii Guérin-Méneville, 1843), unica specie del genere Rougetius Bonaparte, 1856, è un uccello della famiglia dei Rallidi originario di Etiopia ed Eritrea[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Così come altri ralli, il rallo di Rouget (lungo circa 30 cm) è un uccello riservato e terricolo; presenta le regioni superiori di colore marrone-oliva e quelle inferiori arancio-rossastro-cannella. La parte inferiore della coda, di colore bianco, risalta nettamente sul resto del piumaggio. Sebbene maschi e femmine siano simili nell'aspetto, gli esemplari immaturi hanno una colorazione più chiara di quella degli adulti, nonché occhi marroni e becco anch'esso marrone. Il richiamo stridulo di questo uccello, un wreee-creeeuw ripetuto più volte, si ode più spesso la mattina e la sera; l'uccello emette anche un richiamo di allarme, un acuto e pungente dideet o di-dii.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il rallo di Rouget si incontra sugli altopiani di Etiopia ed Eritrea[1].

Abita le zone paludose presenti nelle praterie e nelle brughiere montane, dove è facile incontrarlo tra l'erba folta, i canneti e le boscaglie nei pressi di stagni e torrenti, e nei pressi dei pantani, tra i 1500 e i 4100 m di quota. Si può incontrare, tuttavia, anche su terreni più aridi e in zone urbane, come parchi e giardini[1].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Il rallo di Rouget è un uccello monogamo, e depone una covata di quattro-cinque uova tra marzo e ottobre. Il nido è costituito da una struttura fatta di giunchi secchi, nascosta tra i giunchi sul terreno umido o nei pressi dell'acqua. Finora solo la femmina è stata vista covare le uova, ma si ritiene che anche il maschio partecipi a questa attività, ed entrambi i genitori si prendono cura dei pulcini finché non sono del tutto sviluppati. Una volta è stato visto un piccolo accompagnato da ben dieci adulti, il che lascia ipotizzare che in questa specie sia presente una sorta di riproduzione cooperativa[1].

Il rallo di Rouget ha una dieta abbastanza ricca e varia, che comprende semi, insetti acquatici, crostacei e piccole chiocciole, dei quali va in cerca tra l'erba, sul fango scoperto o nell'acqua bassa, dove si sposta saltellando da una roccia all'altra[1].

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene il rallo di Rouget non venga ancora classificato tra le specie a rischio, le sue popolazioni sono alquanto diminuite di numero. Ciò è dovuto ai rapidi cambiamenti che ha subito l'habitat nel quale vive: l'avanzata degli animali da pascolo nelle aree palustri, la conversione delle praterie in coltivazioni di cereali, e l'estrazione di materiali da impiegare nella costruzione delle abitazioni e delle strutture urbane dei densamente popolati altopiani etiopi ed eritrei. Inoltre, in anni recenti anche la siccità ha duramente colpito questa specie. Attualmente la popolazione viene stimata a poco meno di 10.000 esemplari[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) BirdLife International 2012, Rougetius rougetii in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Rallidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 12 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli