Ritorno al bosco dei cento acri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritorno al bosco dei cento acri
Titolo originale Return to the Hundred Acre Wood
Autore David Benedictus
1ª ed. originale 2009
1ª ed. italiana 2009
Genere romanzo
Sottogenere avventura, umorismo
Lingua originale inglese
Serie Winnie the Pooh
Preceduto da La strada di Puh

Ritorno al bosco dei cento acri (Return to the Hundred Acre Wood) è un romanzo per ragazzi, sequel del classico inglese per l'infanzia Winnie the Pooh (1926), pubblicato da Salani Editore (traduzione di Guia Risari). Il libro è stato scritto da David Benedictus, che ha cercato di imitare lo stile dell'autore di Winnie the Pooh A.A Milne, e illustrato da Mark Burgess, che ha fatto lo stesso con lo stile del precedente illustratore E.H. Shepard.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Christopher Robin è finalmente tornato nel Bosco dei Cento Acri con la sua bici blu, e subito gli animali organizzano una festa in suo onore. Insieme vivranno molte avventure e faranno conoscenza con un nuovo personaggio: Lotty, una lontra, conosciuta a causa di un problema con l'acqua nel bosco. Alla fine, Christopher Robin si congeda dagli animali del bosco e torna a casa.

Capitoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Capitolo Primo, nel quale Christopher Robin ritorna.
  • Capitolo Secondo, nel quale Gufo fa le parole crociate e si organizza una gara di Ortografia.
  • Capitolo Terzo, nel quale Coniglio organizza quasi tutto.
  • Capitolo Quarto, nel quale smette di piovere per sempre e qualcosa di strano esce dal fiume.
  • Capitolo Quinto, nel quale Puh parte alla ricerca di miele.
  • Capitolo Sesto, nel quale Gufo diventa un autore e poi smette di esserlo.
  • Capitolo Settimo, nel quale Lotty fonda un’Accademia e tutti imparano qualcosa.
  • Capitolo Ottavo, nel quale ci viene spiegato il gioco del cricket.
  • Capitolo Nono, nel quale Tigro sogna l’Africa.
  • Capitolo Decimo, nel quale si organizza una Festa del Raccolto nel Bosco e Christopher Robin fa una sorpresa.

Traduzione Italiana[modifica | modifica wikitesto]

La traduzione italiana è fedele al testo originale del libro, pur rispettando la traduzione del 1993 dell'editore Luigi Spagnol per i primi due volumi Winnie Puh e La strada di Puh. Sono stati mantenuti i nomi di Porcelletto, Gufo, Coniglio, Tigro, Isaia, Can e Guro per rispettare il testo originale. Il nome del protagonista, invece, Winnie the Pooh è stato usato come Winnie Puh per rispettare la traduzione precedente di Luigi Spagnol.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura