Profase

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La profase è la prima fase della mitosi e della meiosi; nella mitosi avviene una sola volta, nella meiosi invece due volte, in ciascuna delle due divisioni cellulari in cui si articola appunto la meiosi. Nella profase scompaiono la membrana nucleare, i centrioli duplicati migrano verso i poli del nucleo in scomparsa, i filamenti del citoscheletro sono utilizzati per fabbricare l'apparato del fuso (l'impalcatura della divisione cromosomica), la cromatina si condensa nei cromosomi che appaiono formati da due filamenti, i cromatidi, uniti a livello dei centromeri. Alla fine della mitosi abbiamo la separazione dei cromatidi di ciascun cromosoma; alla fine della prima divisione meiotica invece la separazione degli omologhi, ciascuno formato da 2 cromatidi non più esatta copia l'uno dell'altro per l'avvenuto crossing over; uno è immutato, l'altro invece ha scambiato pezzi con un cromatidio dell'omologo. In altre parole: nella profase meiotica, si ha la comparsa delle tetradi, ossia di un insieme di 4 filamenti (cromatidi) dati dall'appaiamento degli omologhi paterno-materno, ciascuno formato da due cromatidi. Tra un cromatidio materno e un cromatidio paterno avviene il crossing over, ossia lo scambio di frammenti di dimensioni varia: la separazione degli omologhi nella successive fasi del processo porta a due cellule con un solo omologo ciascuna. Nella successiva divisione cellulare (seconda divisione meiotica) si avrà la separazione dei cromatidi senza che questi si siano raddoppiati come invece avviene normalmente nella fase S dell'interfase.

Il crossing over causa uno scambio di materiale genetico, con un aumento della variabilità nelle combinazioni portate dai gameti prodotti.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia