Praslin (Seychelles)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Praslin
Isle de Palme
Seychelles 2010 204.jpg
Geografia fisica
Localizzazione Oceano Indiano
Coordinate 4°19′S 55°44′E / 4.316667°S 55.733333°E-4.316667; 55.733333Coordinate: 4°19′S 55°44′E / 4.316667°S 55.733333°E-4.316667; 55.733333
Arcipelago Seychelles
Superficie 38 km²
Geografia politica
Stato Seychelles Seychelles
Demografia
Abitanti 6.500
Densità 191 ab./km²
Cartografia
Mappa di localizzazione: Seychelles
Praslin

[senza fonte]

voci di isole delle Seychelles presenti su Wikipedia

Praslin è un'isola dell'Oceano Indiano che fa parte dell'arcipelago delle Seychelles. Seconda isola in ordine di grandezza, si trova a 36 km a nord-est di Mahé e a 6 km da La Digue.

Il nome originale dell'isola era "Isle de Palme" ("Isola delle Palme"), derivante dalla presenza, al suo interno, della Vallée de Mai.

Amministrativamente, l'isola è divisa nei due distretti di Baie Sainte Anne e Grand'Anse Praslin.

Clima e Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Praslin gode di un clima caldo e tropicale tutto l'anno. Non esiste una vera e propria "stagione delle piogge" anche se il tempo è dominato da due alisei che soffiano in direzioni opposte a seconda del periodo dell'anno. Gli alisei di nord-ovest spirano da ottobre a marzo e la velocità del vento è in media di 8-12 nodi. Gli alisei di sud-est sono invece prevalenti da maggio a settembre e la velocità del vento è più sostenuta.

Praslin è un'isola di granito, con una catena montuosa che corre da est a ovest come una spina dorsale. Attraversata da poche e ristrette strade asfaltate, Praslin è delimitata da numerose spiagge bianche che risultano essere la motivazione principale del soggiorno su quest'isola.

Il territorio non presenta elevate altitudini: gli altopiani sfiorano a malapena i 350 metri. I suoi paesaggi sono caratterizzati da una fitta e rigogliosa vegetazione alternati a costoni di roccia modellati dall'azione delle onde e del vento.

Lungo la costa occidentale dell'isola è presente un piccolo aeroporto che collega Praslin alle altre isole. Il principale villaggio sorge a Baie Sainte Anne: qui si trovano la banca, i negozi, l'ospedale, la chiesa e un porto naturale ben organizzato.

Spiagge[modifica | modifica wikitesto]

  • Anse Lazio

È sicuramente la spiaggia più famosa e fotografata di Praslin. Si trova all'estremità nord-occidentale dell'isola. È una lunga e ampia spiaggia di sabbia bianca che si estende tra acque turchesi e un fitto bosco di palme e alberi di takamaka. È limitata a ciascuna estremità da una serie di massi di granito.

  • Anse Volbert

Meglio nota come Côte d'Or, questa spiaggia si trova a circa 4 km dal piccolo porto di Baie Sainte Anne. La spiaggia è lunga circa 3 km ed è caratterizzata da sabbia bianca e mare turchese. Lungo la strada, alle sue spalle, sorgono i principali alberghi e guesthouse dell'isola, nonché diversi ristoranti e una gelateria. Da questa spiaggia partono le escursioni alle piccole isole vicine.

  • Anse Georgette

Ampio e lungo litorale di sabbia bianca incorniciato da massi di granito e con alle spalle una florida e verde vegetazione. Questa spiaggia si trova nella parte nord-occidentale dell'isola ed è stata inglobata da uno dei resort più esclusivi delle Seychelles. Per poterla visitare è quindi necessario farsi annunciare dal proprio albergo il giorno precedente.

  • Grand Anse

Lungo litorale di sabbia bianca che occupa la parte meridionale dell'isola. Questa spiaggia risente molto del fenomeno delle maree e da maggio ad ottobre è caratterizzata da una cospicua presenza di alghe.

  • Anse Kerlan

Sottile e lunga spiaggia bianca situata vicino all'aeroporto, sulla costa nord-occidentale.

  • Anse Boudin

Situata a nord-ovest, si tratta di una lunga spiaggia con sabbia dorata e granulosa.

  • Anse la Blague

Lungo litorale di sabbia bianca situato all'estremità sud-orientale dell'isola, delimitato da un mare calmo e turchese e da una fitta vegetazione.

Escursioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Vallée de Mai

Dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, è uno dei due soli luoghi al mondo dove la rara palma del coco de mer cresce allo stato naturale (l'altro è la vicina Curieuse Island). La valle è amministrata dalla SIF (Seychelles Island Fondation). Con l'intento di abbellirla, verso la fine degli anni trenta, vi furono impiantati il caffè e alcune piante ornamentali. Nel 1945 la valle fu acquistata dal Governo che cointinuò questa operazione. Da alcuni anni invece si sta cercando di far tornare la valle al suo stato originario.

Nella valle sono stati creati tre sentieri, ognuno di lunghezza diversa, che conducono a tutte le zone e a tutte le specie vegetali interessanti. Nell'uffico dell'amministrazione del parco è possibile ottenere materiale informativo sulle piante e sugli animali che vivono nella valle. Ad esempio, nel ruscello che attraversa il parco si possono osservare il granchio e il gambero gigante di acqua dolce; tra le fronde è invece possibile scorgere il rarissimo pappagallo nero, il colibrì e il merlo delle isole. Camminando nella foresta, si incontrano boschetti di bois rouge, cedri, felci, piante di ananas, le orchidee della vaniglia, takamaka, acacie, latanier, bambù, guaiave, manghi e banani. Nel sottobosco capita di vedere la lucertola Mabuya Seychellensis, il geco color bronzo e il camaleonte Chamaleo tigris.

  • Curieuse Island

Curieuse Island è un'isola di granito che si trova a 2 km dalla costa nordorientale di Praslin. Può essere raggiunta con una delle tante piccole imbarcazioni che partono da Anse Volbert. Si tratta di un isolotto disabitato, vegetatissimo, con grandi takamaka che ne ombreggiano le spiagge.

Dal 1829 al 1965 è stata utilizzata per deportarvi gli ammalati di lebbra. Oggi il cimitero e la casa del dottore (monumento nazionale che ospita il centro per i visitatori) sono accessibili al pubblico.

L'isola ospita inoltre un centro delle tartarughe giganti, introdotte dall'atollo di Aldabra come parte del programma di protezione delle tartarughe. Ai visitatori è concesso visitare il territorio protetto dove vivono in semilibertà questi rettili.

  • St. Pierre

St.Pierre è un isolotto di granito che si trova di fronte alla spiaggia di Anse Volbert. Interamente disabitato, le sue acque sono ideali per lo snorkeling.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jean-Bernard Carillet, Seychelles, quarta edizione, Australia, lonely planet [dicembre 1989], marzo 2008, ISBN 978-88-6040-262-2.
  • Antonio Rolfini (a cura di), Seychelles in your pocket, ventunesima edizione, Le guide del Leone Viola Explorer [1987], 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

isole Portale Isole: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di isole