Pierluigi Galletti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pierluigi Galletti
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
Nato 1º luglio 1722 a Roma
Ordinato presbitero 10 luglio 1746
Consacrato vescovo 4 ottobre 1778
Deceduto 13 dicembre 1790 a Roma

Pierluigi Galletti (Roma, 1º luglio 1722Roma, 13 dicembre 1790) è stato un vescovo cattolico e archeologo italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato dalla nobile famiglia Galletti a Roma dove il padre Costantino Galletti si era trasferito da Messina per intraprendere la carriera militare nell'esercito pontificio, viene battezzato con il nome di Paolo Filippo; nome che, da religioso poi mutò in Pier Luigi. Entra nell'Ordine Benedettino Cassinense nel 1772, diviene insegnante di filosofia e matematica, poi bibliotecario della badia di Santa Maria in Firenze. Nominato vescovo titolare di Cirene, si sposta a Roma, scrittore di lingua latina della Biblioteca Vaticana, formò il Necrologio Romano, perito antiquario, individuò per primo l'ubicazione dell'antica città di Capena e credette di individuare la locazione di Gabii nella Sabina. Alla sua morte a 68 anni venne sepolto nella basilica di San Paolo.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Gabio, antica città di Sabina scoperta ove è ora Torri ovvero le Grotte di Torri (1757)
  • Inscriptiones Romanae infimi aevi Romae extantes (1760)
  • Storia genealogica de' Conti Tuscolani, Stefaneschi e Paparoni (1790) - Manoscritto custodito nella Biblioteca Apostolica Vaticana, Vat. lat. 8042
  • Memorie di tre antiche chiese (1765)

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Storia dell'Università degli Studi di Roma detta comunemente La Sapienza - Vol. IV pagg. 371 e 372 (1806)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo titolare di Cirene Successore BishopCoA PioM.svg
Nicolas-Xavier Santamarie 28 settembre 1778 - 13 dicembre 1790 Simone de Magistris