Phiale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il ragno salticida, vedi Phiale (zoologia).
Phiale metallica
Raffigurazione di un giovane con in mano una phiale

La phiale (φιάλη, plurale φιάλαι, phiàlai) è un antico vaso rituale greco, in ceramica o in metallo.

Ha la forma di un recipiente circolare, con bordi bassi, senza piede o maniglie (a differenza della kylix). Si trova inizialmente a Corinto e a Chio, all'inizio del VI secolo a.C. Gli esemplari metallici sono più diffusi, forse modellati a partire da lavori toreutici orientali. Alcune phialai, dette mesonfaliche, presentano una depressione al centro della parete esterna dell'invaso, la quale si presenta all'interno come un elemento, più o meno elaborato, a rilievo.

Le phialai venivano usate per il rituale della libagione, cioè lo spargimento di vino, olio, latte o altra sostanza gradita offerta alla divinità. L'uso della phiale durante la cerimonia è testimoniato da numerose rappresentazioni vascolari; l'omphalos aveva una funzione nella manipolazione della phiale la quale veniva tenuta con una sola mano inserendo il dito medio nella depressione esterna e tenendo il pollice sul bordo.

Tipologie di phialai (o patere a medaglione), sono presenti anche nella produzione ceramica calena.

Phialai si trovano anche in scultura riprodotte nei rilievi come elementi decorativi, per esempio al centro di festoni.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Robert Manuel Cook, Greek Painted Pottery, London ; New York, Routledge, 1997, p. 227. ISBN 0415138604.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • The Beazley Archive, Phiale. URL consultato il 2 febbraio 2013.
  • The Perseus Project, Phiale in Perseus Encyclopedia. URL consultato il 2 febbraio 2013.
Antica Grecia Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Grecia