Parco naturale Monte Corno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 46°18′00″N 11°17′24″E / 46.3°N 11.29°E46.3; 11.29

Parco naturale Monte Corno
Naturpark Trudner Horn
Tipo di area parco naturale
Codifica EUAP EUAP0940
Stati Italia Italia
Regioni Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Province Bolzano Bolzano
Comuni Anterivo, Egna, Montagna, Salorno e Trodena
Superficie a terra 6.660,00 ha
Provvedimenti istitutivi D.P.G.P. 85/V/LS, 16.12.80 - D.P.G.P. 237/XI/84, 06.06.90 - D.P.G.P. 263/V/81, 28.08.91 - D.P.G.P.

264/V/81, 16.09.91 - D.P.G.P. 403/28.1, 21.12.99

Gestore Provincia autonoma di Bolzano
Sito istituzionale

Il parco naturale Monte Corno (in tedesco Naturpark Trudner Horn) è un'area naturale protetta in Alto Adige di 6.660,00 ha[1], delimitata a nord dal passo di San Lugano, a sud-est dalla val di Fiemme, a ovest dalla valle dell'Adige e a sud con il confine provinciale con il Trentino. Questo è l'unico dei parchi naturali provinciali che offre una flora ed una fauna ricche di specie, dato che il parco comprende anche la zona climatica submediterranea. È stato ampliato nel 2000.

La cima più alta è il monte Corno, che raggiunge 1.817 m s.l.m.

Nel parco esistono alcune zone acquitrinose: il lago Bianco, il lago Nero e la Palù Longa.

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

Si può suddividere il parco in due zone geomorfologiche:

Comuni[modifica | modifica wikitesto]

Fanno parte del parco i territori dei comuni di Anterivo, Egna, Montagna, Salorno e Trodena.

Centro visite[modifica | modifica wikitesto]

Il centro visite del parco ha sede a Trodena, ed è gestito dalla provincia autonoma di Bolzano. È sito in un vecchio mulino elettrico, precisamente in un edificio di tre piani, recentemente restaurato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Elenco Ufficiale delle Aree Naturali Protette - 5º Aggiornamento 2003.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]