Opposizione alla guerra del Vietnam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Guerra del Vietnam.

Proteste a Washington contro la guerra in Vietnam il 21 ottobre 1967

L'opposizione alla guerra del Vietnam fu un movimento sociale contro la partecipazione del Stati Uniti nella guerra del Vietnam, iniziata con manifestazioni nel 1964 e crebbe negli anni successivi. Le persone della società americana si divisero tra coloro che sostenevano il coinvolgimento nella guerra, e quelli che volevano la pace.

Molte persone nel movimento per la pace, erano studenti, madri, o hippy, ma c'era anche il coinvolgimento di molti altri gruppi, tra cui educatori, sacerdoti, docenti universitari, giornalisti, avvocati, medici, militari veterani e americani comuni. Le espressioni dell'opposizione andavano da manifestazioni pacifiche nonviolente a radicali manifestazioni violente.

Cronologia[modifica | modifica sorgente]

1964[modifica | modifica sorgente]

1965[modifica | modifica sorgente]

  • All'Università del Michigan, il 29 gennaio, i professori hanno organizzato una protesta contro la guerra del Vietnam, alla quale hanno preso parte 2.500 partecipanti. Questo esempio si ripeterà in altre 35 sedi in tutto il paese.
  • a Washington DC, il 17 aprile, gli studenti per una società democratica[4] (Students for a Democratic Society, SDS[5]) e il comitato di coordinazione studentesco per la nonviolenza (Student Nonviolent Coordinating Committee, SNCC[6]), un gruppo di attivisti per i diritti civili, ha guidato la prima marcia contro la guerra, con circa 25.000 manifestanti.
  • All'università di Berkeley, il 21 e il 22 Maggio 1965, sono state bruciate cartoline precetto, durante manifestazioni studentesche organizzate dal comitato Vietnam Day[7], un nuovo gruppo contro la guerra. La manifestazione incluse un seminario a cui hanno partecipato 30.000 persone, e la combustione di una effigie del presidente Lyndon B. Johnson.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Jerry Lembcke. The Spitting Image-Myth, Memory and the Legacy of Vietnam. New York University Press.1998.ISBN 0-8147-5146-6
  • (EN) John Hagan, Northern passage: American Vietnam War resisters in Canada, Harvard University Press, 2001. ISBN 9780674004719
  • (EN) Mary Susannah Robbins, Against the Vietnam War: Writings by Activists, Rowman & Littlefield, 2007. ISBN 0742559149
  • (EN) Robert R. Tomes, Apocalypse Then: American Intellectuals and the Vietnam War, 1954–1975, NYU Press, 2000. ISBN 9780814782620

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Flynn, George Q. The Draft, 1940–1973. University Press of Kansas. 1993. series Modern war studies. ISBN 070060586X. pag. 175
  2. ^ Gottlieb, Sherry Gershon. Hell no, we won't go!: resisting the draft during the Vietnam War. Viking. 1991. pag. xix. citazione 1964: May 12—Twelve students at a New York rally burn their draft cards... ISBN 0670839353
  3. ^ Charles DeBenedetti, Charles ChatfieldAn American Ordeal: The Antiwar Movement of the Vietnam Era. Syracuse University Press. Syracuse, NY. 1990.
  4. ^ Students for a Democratic Society. Notable Names Database (NNDB).
  5. ^ Paul Potter: the incredible war. Central Michigan University. UMD edu. Archive. 17 April 1965.
  6. ^ Student Nonviolent Coordinating Committee. Civil Rights Movement Veterans.
  7. ^ (EN) Vietnam Day Committee. International Days of Protest. May 21 and 22, 1965

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]