Nomisma (moneta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nòmisma è una moneta d'oro dell'impero romano d'Oriente alla base delle riforme finanziarie volute dall'imperatore Giustiniano I (527-565). Era il successore del solido (da cui deriva il termine "soldo").

Il nòmisma fu il principale mezzo di scambio internazionale per almeno sette o otto secoli fino all'avvento del fiorino e del ducato che vennero messi in circolazione solo nel XIII secolo.