Nneka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nneka
Nneka in concerto al Cargo di Londra nel 2009.
Nneka in concerto al Cargo di Londra nel 2009.
Nazionalità Nigeria Nigeria
Germania Germania
Genere Soul
Neo soul
Reggae
Periodo di attività 2004 – in attività
Album pubblicati 2
Studio 2
Live 0
Raccolte 0
Sito web

Nneka Egbuna (Warri, 24 dicembre 1981) è una cantautrice tedesca-nigeriana di hip hop/soul.

Vita e Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

È nata a Warri, nello stato del Delta (Nigeria), da padre nigeriano e madre tedesca. Nella lingua degli Igbo, popolazione che vive nella zona orientale della Nigeria, il suo nome significa "la Madre suprema, la Madre migliore".

Fino all'età di 18 anni è vissuta a Warri, qui ha iniziato gli studi alla scuola elementare della Delta Steel Company che poi ha proseguito presso le scuole secondarie della Nigerian National Petrolum. Nneka ha assaporato l'esperienza del canto fin dai primi anni di scuola e presso la corale della chiesa. Dopo il trasferimento ad Amburgo, in Germania, ha intrapreso la carriera di cantante continuando, contemporaneamente gli studi di antropologia. Attualmente vive tra la Nigeria e la Germania[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2003, Nneka lavora in stretta collaborazione con DJ Farhot, produttore e DJ di Hamburg. Anche se era ancora una giovane cantante, ha attirato l'attenzione del pubblico nel 2004, cantando nella prima parte del concerto dell'artista Reagga Sean Paul all'Hamburg Stadtpark.

Dopo aver fatto uscire il suo primo EP Victim Of Truth con l'etichetta Yo Mama's Recording Company, comincia la sua prima tournée suonando insieme a Patrice Bart-Williams nell'aprile 2005, in Germania, Austria e Svizzera.

Finisce di registrare il suo primo album, intitolato Victim Of Truth, nell'autunno del 2005 che viene pubblicato non solo in Germania, ma anche in Inghilterra, Francia, Olanda, Nigeria e Giappone, raccogliendo critiche favorevoli da parte della stampa; il britannico Sunday Times scrive "l'album più criminalmente dimenticato dell'anno,..."[2]

Dopo l'uscita dell'album, Nneka ha cominciato ad esibirsi in vari festival come The Summer Chiemme Reggae, in varie località olandesi, e il Saint-Brieuc (Festival Rock) come pure in luoghi di culto della musica come "La Maroquinerie" ed il New Morning a Parigi, il Tivoli a Utrecht, il Paradiso ad Amsterdam, Cargo e l'ULU à Londra. Ha inoltre aperto i concerti di Femi Kuti, Bilal, Seeed e Gnarls Barkley.

Nel febbraio 2008, esce il suo secondo album No Longer At Ease. Il titolo dell'album è quello di un libro dello scrittore Chinua Achebe. Quasi tutti i testi sono incentrati sulla politica, la sorte delle genti del Delta del Niger e la corruzione del paese di Nneka.

Il 2 febbraio 2010 pubblica il suo primo album americano Concrete Jungle che, però, non è altro che un insieme di tracce contenute già nei due album precedenti.

Nel 2013 ha partecipato alla 20ª edizione del Rototom Sunsplash, che proprio in questa edizione ha raggiunto le 240.000 presenze diventando il festival reggae più grande del mondo.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album
  • 2005 : Victim Of Truth
  1. "Intro"
  2. "Stand Strong"
  3. "The Uncomfortable Truth"
  4. "Beautiful"
  5. "Africans"
  6. "Quit"
  7. "Changes"
  8. "Material Things"
  9. "Burning Bush (Everybody)"
  10. "Confession"
  11. "Showin' Love"
  12. "Warrior"
  13. "In Charge"
  14. "Make Me Strong (interlude)"
  15. "God Of Mercy"
  16. "Your Request"
  17. "The Uncomfortable Truth (live)"


  • 2008 : No Longer At Ease
  1. "Death"
  2. "Heartbeat"
  3. "Mind vs Heart"
  4. "Suffri"
  5. "Come With Me"
  6. "Gypsy"
  7. "Halfcast"
  8. "Something To Say"
  9. "Streets Lake Love"
  10. "Niger Delta"
  11. "From Africa 4 U"
  12. "Running Away"
  13. "Focus"
  14. "Kangpe"
  15. "Deadly Combination"
  16. "Walking"


  • 2010 - Concrete Jungle
  1. "Showin’ Love"
  2. "The Uncomfortable Truth"
  3. "Mind Vs. Heart"
  4. "Heartbeat"
  5. "Come With Me"
  6. "Kangpe" (con Wesley Williams)
  7. "Africans"
  8. "Suffri"
  9. "From Africa 2 U"
  10. "Walking"
  11. "Focus"
  12. "God Of Mercy"


  • 2011 - Soul Is Heavy
  1. "Lucifer (No Doubt)"
  2. "Sleep ft. Ms Dynamite - Nneka Feat. Ms. Dynamite"
  3. "My Home"
  4. "Shining Star"
  5. "Restless"
  6. "Don't Even Think"
  7. "J"
  8. "Stay"
  9. "Soul Is Heavy"
  10. "Do You Love Me Now"
  11. "Valley"
  12. "V.I.P."
  13. "Camouflage"
  14. "God Knows Why ft. Black Thought"
  15. "Still I Rise"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Victim of Truth - Nneka ||| Record Reviews - Mondomix
  2. ^ The Times | UK News, World News and Opinion

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 44628846

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica