Nicola I Esterházy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nicola I Giuseppe Esterházy di Galantha ritratto con l'uniforme militare austriaca e con le insegne dell'Ordine del Toson d'oro e dell'Ordine Militare di Maria Teresa

Nicola I Giuseppe Esterházy di Galantha, detto il Magnifico (Vienna, 18 dicembre 1714Vienna, 28 settembre 1790), è stato un Principe della nobile casata ungherese degli Esterházy, nonché una delle personalità più rilevanti della sua famiglia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nicola, come del resto gran parte dei propri parenti e antenati, percorse una rapida carriera militare, che lo portò al grado di Feldmaresciallo. Solo dopo la morte del fratello maggiore Paolo II Antonio (1762), ad ogni modo, poté ottenere il rango di Principe.

Nel 1764 divenne capitano del corpo di guardia imperiale ungherese e prestò servizio all'incoronazione dell'Imperatore Giuseppe II a Francoforte sul Meno come ambasciatore. Come molti dei suoi antenati, anche Nicola nel 1765 venne onorato del cavalierato dell'Ordine del Toson d'Oro.

Allo scoppio della Guerra di successione bavarese nel 1778, Nicola reclutò nei propri possedimenti 1200 soldati che mise al supporto dell'Imperatore. Nel 1783 l'Imperatore estese il titolo di Principe a tutti i membri maschi appartenenti alla famiglia Esterházy.

Il soprannome di "Magnifico" gli venne impartito per via del suo ricco stile di vita, cosparso di lusso e sfarzo, che si rifletteva nella costruzione di prestigiose residente come il Palazzo estivo di Esterháza, con uno splendido parco barocco che venne non a caso definito la "Versailles ungherese" e dove il principe si avvalse dei servizi di Joseph Haydn come Kapellmeister e compositore. Nell'estate del 1773, in occasione di una visita di Maria Teresa d'Austria, Nicola I stupì l'imperatrice con una straordinaria ostentazione della sua ricchezza, cospargendo di sale (bene all'epoca ancora piuttosto costoso) tutto il percorso che avrebbe compiuto la carrozza imperiale.

Lo stile di vita del Principe Esterhàzy, ad ogni modo, lo portò ad accumulare debiti di proporzioni notevoli, che ammontavano a circa 3,8 milioni di talleri che non riuscì a pagare e che demandò al figlio suo successore Antonio I.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 marzo 1718, Nicola I sposò Maria Elisabetta Ungnad von Weissenwolff, dalla quale ebbe i seguenti eredi:

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro
Commendatore dell'Ordine Militare di Maria Teresa - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine Militare di Maria Teresa
Predecessore Principe Esterházy di Galantha Successore
Paolo II Antonio 1762-1790 Antonio I
Predecessore Feldmaresciallo del Sacro Romano Impero Successore Héraldique meuble Aigle bicéphale éploye.svg
Cristoforo di Baden-Durlach 1770-1772 Ferdinando d'Austria-Este

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mátyás Horányi, Das Esterhazysche Feenreich, Budapest, 1959. Trad. ingl. The Manificence of Esterháza, Londra, Barrie & Rockliff, 1962‬
  • D.Bartha und L.Somfai, Haydn als Opernkapellmeister. Die Haydn-Dokumente der Esterházy-Opernsammlung, Budapest-Mainz, Schott, 1960
  • H.C.Robbins Landon, Haydn at Eszterháza, 1766-90 (Haydn Chronicle & Works, II), Thames & Hudson, reprint 1978. ISBN 978-0500011683
  • Stefan Körner, Esterházy Feenreich: Fürst Nikolaus I verblüfft Europa, Imhof Verlag, 2011. ISBN 978-3-86568-746-3
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie