Monte Colombano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte Colombano
Monte colombano (visto dalla quota 1620 a sud del punto culminante).jpg
Il monte Colombano (visto dalla quota 1620 a sud del punto culminante)
Stato Italia Italia
Regione Piemonte Piemonte
Provincia Torino Torino
Altezza 1.658 m s.l.m.
Catena Alpi
Coordinate 45°11′58″N 7°25′53″E / 45.199444°N 7.431389°E45.199444; 7.431389Coordinate: 45°11′58″N 7°25′53″E / 45.199444°N 7.431389°E45.199444; 7.431389
Altri nomi e significati Munt Culumbun[1]
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Colombano
Mappa di localizzazione: Alpi
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Occidentali
Grande Settore Alpi Nord-occidentali
Sezione Alpi Graie
Sottosezione Alpi di Lanzo e dell'Alta Moriana
Supergruppo Catena Rocciamelone-Charbonnel
Gruppo Gruppo del Rocciamelone
Sottogruppo Cresta Lunella-Arpone
Codice I/B-7.I-A.2.b

Il monte Colombano è una montagna delle Alpi Graie alta 1.658 m.

Si trova tra la Val Ceronda, la Valle di Viù e la Val Casternone; il suo punto culminante è situato tra i comuni di Varisella e di Viù ma il versante sud-occidentale è compreso nel territorio comunale di Val della Torre.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il cippo di pietrame sulla vetta

È la maggiore elevazione della Val Ceronda; il punto culminante è situato circa 600 metri più a nord della quota 1.620 m dove la stessa Val Ceronda converge con la Valle di Viù e quella del Casternone. Situata in provincia di Torino, è una montagna arida e pietrosa, caratterizzata da estesi macereti sia sul versante Est che guarda verso Varisella sia su quello occidentale rivolto verso il vallone di Richiaglio. Dal suo versante orientale nasce il principale tra i rami sogentizi che danno origine al torrente Ceronda mentre dalla conca che lo separa dal vicino monte Arpone nasce il Casternone.[2]
In vetta si trova un massiccio cippo di pietrame. Sulla cima è collocato anche il punto geodetico trigonometrico dell'IGM denominato monte Colombano (cod. 055042).[3]

Accesso alla vetta[modifica | modifica wikitesto]

Il monte Colombano è di interesse prevalentemente escursionistico ed è accessibile senza difficoltà alpinistiche da tutti i versanti.[4] La via di salita più comoda è la traccia di sentiero che sale dal Colle Lunella, a sua volta facilmente raggiungibile dal Colle del Lis.[5] La montagna può essere raggiunta anche da Val della Torre, ma in questo caso il dislivello è decisamente maggiore.[1]
In condizioni di neve stabile e abbondante questa escursione può essere effettuata anche con le ciaspole.[6]

Punti d'appoggio[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Il Colombano visto dal monte Arpone
  1. ^ a b Articolo on-line di Giovanni Visetti su www.valdellatorre.it (consultato nel settembre 2009)
  2. ^ Carta Tecnica Regionale raster 1:10.000 (vers.3.0) della Regione Piemonte - 2007
  3. ^ Punti Geodetici, servizio dell'IGM on-line su www.igmi.org (consultato il 19-12-2011)
  4. ^ Giulio Berutto, Lino Fornelli, Alpi Graie Meridionali, Club Alpino Italiano - Touring Club Italiano, 1980, p. 159.
  5. ^ www.gulliver.it - accesso estivo alla cima (Consultato nel dicembre 2013)
  6. ^ www.gulliver.it - accesso alla cima con le racchette da neve (Consultato nel dicembre 2013)

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]