Mirko del Montenegro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mirko del Montenegro
Principi e Re
del Montenegro
Petrović-Njegoš

[[Immagine:|200x190px|]]

Danilo I (1851-1860)
Nicola I (1860-1921)
Figli
Danilo II (1921)
Michele I (1921-1986)
Figli
Nicola (1986-...)
Figli
  • Boris (1980-viv.)
  • Altinaï (1977-viv.)

Mirko Petrović-Njegoš (Cettigne, 17 aprile 1879Vienna, 2 marzo 1918) è stato un principe montenegrino.

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Il 25 luglio 1902, a Cettigne, il principe Mirko sposò Natalija Konstantinović (Trieste, 10 ottobre 1882 - Parigi, 21 agosto 1950), figlia di Aleksander Konstantinović e di sua moglie, Milena Opuić, pronipote paterna di Aleksandar Konstantinović e di sua moglie (m. 1842) Anka (Anna) Obrenović (1º aprile 1821 - Belgrado, 10 giugno 1868), figlia di Jevrem Obrenović (1790 - 20 settembre 1856), fratello minore di Miloš Obrenović I di Serbia. La coppia ebbe cinque figli prima di divorziare nel 1917:

Il loro figlio Michele gli succedette alla guida della famiglia Petrović-Njegoš.

Il trono serbo[modifica | modifica sorgente]

Dal momento che la moglie del principe Mirko era nipote di Aleksandar Konstantinović, sposato nel 1842 con Anka (Anna) Obrenović, membro della famiglia Obrenović, reggente in Serbia, venne accordato con il governo serbo che Mirko avrebbe potuto essere proclamato principe ereditario della corona di Serbia se il matrimonio tra il re Aleksandar Obrenović e la regina Draga fosse stato senza eredi.[1]

Mirko perse la sua opportunità di succedere al trono serbo nel 1903, per via dell'assassinio di Alexander e Draga e l'incoronazione del suo avversario Petar Karađorđević. Ad ogni modo nel 1911 egli aderì alla Mano nera "Unità o Morte", una società segreta che puntava all'unificazione di tutti i serbi nei Balcani, specialmente quanti si fossero ancora trovati sotto l'Impero austro-ungarico.

Gli ultimi anni[modifica | modifica sorgente]

Mirko divorziò dalla moglie nel 1917 e si spostò da Parigi a Vienna dove morì nel 1918. A seguito della sua morte, suo figlio Michele, di appena dieci anni, venne educato a Parigi. Alla morte di Nicola I del Montenegro Michele divenne il suo successore ed alla caduta della monarchia divenne capo della casata montenegrina in esilio.

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Mirko del Montenegro Padre:
Nicola I del Montenegro
Nonno paterno:
Granduca Mirko Petrović-Njegoš
Bisnonno paterno:
Stanko Petrović-Njegoš
Bisnonna paterna:
Christine Vrbitsa
Nonna paterna:
Anastasie Martinović
Bisnonno paterno:
Drago Martinović
Bisnonna paterna:
Stana Martinović
Madre:
Milena Vukotić
Nonno materno:
Petar Vukotić
Bisnonno materno:
Peter Perkov Vukotić
Bisnonna materna:
Stana Milić
Nonna materna:
Elena Vervodić
Bisnonno materno:
Tadija Vervodić
Bisnonna materna:
Milica Pavičević

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Petrović-Njegoš - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine dei Petrović-Njegoš
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Principe Danilo I - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Principe Danilo I
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Pietro di Cettigne - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Pietro di Cettigne
Cavaliere di Gran Croce con gemme dell'Ordine della Corona Wendica - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce con gemme dell'Ordine della Corona Wendica
— 20 luglio 1899

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ BIOGRAPHY OF PRINCE MICHEL PETROVIC NJEGOS

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]