Marino Bergamasco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marino Bergamasco
Marino Bergamasco.jpg
Marino Bergamasco con la maglia dell'Udinese (1950)
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1957 - giocatore
Carriera
Giovanili
Triestina Triestina
Squadre di club1
1945-1946 Siena Siena 19 (2)
1946-1947 Triestina Triestina 17 (1)
1947-1948 Pro Gorizia Pro Gorizia 32 (2)[1]
1949-1951 Udinese Udinese 60 (3)
1951-1954 Marzotto Marzotto 40 (1)
1954-1956 Pavia Pavia 10 (1)
1956-1957 Pistoiese Pistoiese 12 (2)
Carriera da allenatore
1956 Pistoiese Pistoiese
1961-1963 Milan Milan Vice
1963-1966 Torino Torino Vice
1966-1967 Torino Torino
1967-1971 Milan Milan Vice
1971-1972 Lucchese Lucchese
1972-1976 Sambenedettese Sambenedettese
1976 Padova Padova
1977-1978 Sambenedettese Sambenedettese
1978-1979 Lucchese Lucchese
1980-1981 Giulianova Giulianova
1981-1982 Fano Fano
1982-1983 Giulianova Giulianova
1984-1986 Omegna Omegna
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Marino Bergamasco (Trieste, 27 novembre 1925Milano, 22 gennaio 2010) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nella Triestina, ha giocato tre campionati in Serie A con Siena (in prestito)[2], Triestina, Udinese totalizzando 64 presenze e 6 gol. Inoltre nella stagione 1956-1957 ha giocato 12 partite per la Pistoiese.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Alla fine degli anni cinquanta cominciò ad allenare in Serie D per diventare poi osservatore del Padova ai tempi di Nereo Rocco. Sempre con Rocco diviene vice-allenatore del Milan vincendo due scudetti, due Coppe dei Campioni, una Coppa delle Coppe ed una Coppa Intercontinentale e del Torino[3] dove nel 1966-1967 diviene allenatore con Rocco come direttore tecnico.

Ha guidato la Sambenedettese ottenendo nella stagione 1973-1974 una storica promozione in Serie B[4]. Inoltre è stato anche sulle panchine di Lucchese, Padova e Giulianova, Fano[5], Omegna[6].

Terminata la carriera di allenatore è rimasto nel Milan con qualche incarico di fiducia[7].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Sambenedettese: 1973-1974

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio, ediz. 1947-1948
  2. ^ Le liste di trasferimento dei calciatori del Nord, Il Corriere dello Sport, 28 settembre 1945, pag.2
  3. ^ Silvano Tauceri, Addio Bergamasco, l'ombra di Rocco in Il Giornale, 23 gennaio 2010. URL consultato il 12-5-2010.
  4. ^ È morto Marino Bergamasco Sambenedettoggi.it
  5. ^ Beltrami, 1982, op. cit., p. 283
  6. ^ MORTO MARINO BERGAMASCO: ALLENO' L'OMEGNA
  7. ^ Franco Ordine, Addio a Bergamasco, il vice di Rocco in Il Giornale, 22 gennaio 2010. URL consultato il 12-5-2010.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1983. Modena, Panini, 1982.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]