Maria Sofia di Thurn und Taxis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Principessa Maria Sofia di Thurn und Taxis
Nascita Ratisbona, Libera città imperiale di Ratisbona, Sacro Romano Impero, 4 marzo 1800
Morte Ratisbona, 20 dicembre 1870
Padre Carlo Alessandro, V Principe di Thurn und Taxis
Madre Duchessa Teresa di Meclemburgo-Strelitz
Consorte Principe Paolo Guglielmo di Württemberg
Figli Duca Massimiliano

Principessa Maria Sofia Dorotea Carolina di Thurn und Taxis[1][2] (nome completo in tedesco: Maria Sophia Dorothea Caroline, Prinzessin von Thurn und Taxis[1][2]; Ratisbona, 4 marzo 1800Ratisbona, 20 dicembre 1870) è stato un membro della Casa di Thurn und Taxis per nascita e un membro del Casa di Württemberg attraverso il suo matrimonio con il duca Paolo Guglielmo di Württemberg, un naturalista ed esploratore tedesco..

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Maria Sofia era la quintogenita e quarta figlia di Carlo Alessandro, V principe di Thurn und Taxis e di sua moglie Teresa di Meclemburgo-Strelitz. Era una sorella minore di Massimiliano Carlo, VI principe Thurn und Taxis e di Maria Teresa, principessa Esterházy Galántha.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Maria Sofia sposò Paolo Guglielmo di Württemberg, quinto e ultimo figlio del duca Eugenio Federico di Württemberg e sua moglie, la principessa Luisa di Stolberg-Gedern, il 17 aprile 1827 a Ratisbona.

Maria Sofia e Paolo Guglielmo ebbero un figlio:

Maria Sofia e Paolo Guglielmo divorziarono nel 1835. Dopo il suo divorzio, Maria Sofia acquisitò Palais Württembergisches e la sua adiacente HerzogsPark a Ratisbona. Ha fatto della sua soggiorno al Palais Württembergisches fino alla sua morte.

Titoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 4 marzo 1800 - 17 aprile 1827: Sua Altezza Serenissima Principessa Maria Sofia di Thurn und Taxis
  • 17 aprile 1827 - 20 dicembre 1870: Sua Altezza Reale la Duchessa Maria Sofia di Württemberg, principessa di Thurn und Taxis

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Principessa Maria Sofia di Thurn und Taxis Padre:
Carlo Alessandro, V Principe di Thurn und Taxis
Nonno paterno:
Carlo Anselmo, IV Principe di Thurn und Taxis
Bisnonno paterno:
Alessandro Ferdinando, III Principe di Thurn und Taxis
Trisnonno paterno:
Anselmo Francesco, II Principe di Thurn und Taxis
Trisnonna paterna:
Maria Ludovica Anna di Lobkowicz
Bisnonna paterna:
Margravia Sofia Cristiana Luisa di Brandeburgo-Bayreuth
Trisnonno paterno:
Giorgio Federico Carlo, Margravio di Brandeburgo-Bayreuth
Trisnonna paterna:
Principessa Dorotea di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Beck
Nonna paterna:
Duchessa Augusta di Württemberg
Bisnonno paterno:
Carlo Alessandro, Duca di Württemberg
Trisnonno paterno:
Federico Carlo, Duca di Württemberg-Winnental
Trisnonna paterna:
Margravia Eleonora Giuliana di Brandeburgo-Ansbach
Bisnonna paterna:
Principessa Maria Augusta di Thurn und Taxis
Trisnonno paterno:
Anselmo Francesco, II Principe di Thurn und Taxis
Trisnonna paterna:
Maria Ludovica Anna di Lobkowicz
Madre:
Teresa di Meclemburgo-Strelitz
Nonno materno:
Carlo II di Meclemburgo-Strelitz
Bisnonno materno:
Carlo Ludovico Federico di Meclemburgo-Strelitz
Trisnonno materno:
Adolfo Federico II di Meclemburgo-Strelitz
Trisnonna materna:
Cristiana Emilia di Schwarzburg-Sonderhausen
Bisnonna materna:
Elisabetta Albertina di Sassonia-Hildburghausen
Trisnonno materno:
Ernesto Federico I di Sassonia-Hildburghausen
Trisnonna materna:
Sofia Albertina di Erbach-Erbach
Nonna materna:
Federica Carolina Luisa d'Assia-Darmstadt
Bisnonno materno:
Giorgio Guglielmo d'Assia-Darmstadt
Trisnonno materno:
Luigi VIII d'Assia-Darmstadt
Trisnonna materna:
Carlotta di Hanau-Lichtenberg
Bisnonna materna:
Maria Luisa Albertina di Leiningen-Dagsburg-Falkenburg
Trisnonno materno:
Cristiano Carlo Reinardo di Leiningen-Dachsburg-Falkenburg-Heidesheim
Trisnonna materna:
Caterina Polissena di Solms-Rödelheim-Assenheim

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Darryl Lundy, Maria Sophia Dorothea Prinzessin von Thurn und Taxis, thePeerage.com, 30 novembre 2008. URL consultato il 1º gennaio 2010.
  2. ^ a b Paul Theroff, THURN und TAXIS, Paul Theroff's Royal Genealogy Site. URL consultato il 1º gennaio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]