Labirinto di passioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Labirinto di passioni
Titolo originale Laberinto de pasiones
Paese di produzione Spagna
Anno 1982
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Pedro Almodóvar
Soggetto Pedro Almodóvar
Sceneggiatura Pedro Almodóvar, Terry Lennox
Produttore Luis Briales
Fotografia Ángel Luis Fernández
Montaggio Josè Salcedo, Miguel Fernández, Pablo Pérez Mínguez
Musiche Pedro Almodóvar, Bernardo Bonezzi, Fabio McNamara
Scenografia Pedro Almodóvar, Andrés Santana, Virginia Rubio
Costumi Alfredo Caral, Marina Rodríguez
Interpreti e personaggi

Labirinto di passioni (Laberinto de pasiones) è un film del 1982 diretto da Pedro Almodóvar.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Questa pellicola racconta diverse storie d'amore. La maggior parte di queste finiscono bene, e quelle che finiscono male restano aperte alla speranza. La coppia protagonista, attorno alla quale ruota tutta la storia, e che a sua volta provoca intense passioni di ogni sorta, è composta da Sexilia (Cecilia Roth - una giovane erotomane membro di un violento gruppo musicale, "Las Ex", e figlia di un brillante ginecologo) e da Riza Niro (Imanol Arias), erede di un imperatore musulmano spodestato, che si interessa più ai cosmetici e agli uomini che alla politica internazionale. A fare da sfondo, Madrid, la più evoluta, la più scomoda, la più selvaggia e la più divertente delle città d'occidente. Musica, violenza verbale, inseguimenti, cambiamenti d'immagine, obesità che non prova vergogna ad essere quello che è, rimedi per chi ha le labbra secche e le unghie fragili, futuri pieni di incertezze e passati le cui tracce restano indelebili.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema