La mia via

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La mia via
Titolo originale Going My Way
Paese di produzione USA
Anno 1944
Durata 130 min
Colore B/N
Audio sonoro
Rapporto 1,37:1
Genere commedia, drammatico
Regia Leo McCarey
Soggetto Leo McCarey
Sceneggiatura Frank Butler, Frank Cavett
Produttore Leo McCarey
Fotografia Lionel Lindon
Montaggio LeRoy Stone
Scenografia Hans Dreier
Interpreti e personaggi

La mia via (Going My Way) è un film del 1944 diretto da Leo McCarey.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il giovane reverendo O'Malley viene inviato dai superiori nella piccola e assonnata parrocchia di Saint Dominic, nei sobborghi di New York, per aiutare l'ormai anziano padre Fitzgibbon, che è lì da quaranta anni. Per non dare al vecchio sacerdote la sensazione di essere da sostituire perché inutile, O'Malley finge di mettersi ai suoi ordini e di assecondarlo. In breve tempo, facendo però di testa sua, O'Malley riesce a far rifiorire la parrocchia. Dove regnavano rabbia e rassegnazione, l'ugola d'oro del protagonista riporta serenità e voglia di vivere.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Barry Fitzgerald ha vinto l'Oscar come miglior attore non protagonista ma è stato nominato anche come miglior attore protagonista, fu l'unico caso nella storia degli Oscar.

Nel 2004 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.[1]

Serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Il film generò una serie televisiva, Going My Way, trasmessa sulla ABC dal 1962 al 1963.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Librarian of Congress Adds 25 Films to National Film Registry, Library of Congress, 28 dicembre 2004. URL consultato il 7 gennaio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema