La casa con la scala nel buio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La casa con la scala nel buio
Casa scala nel buio incipit.JPG
I bambini nella scena iniziale del film
Titolo originale La casa con la scala nel buio
Paese di produzione Italia
Anno 1983
Durata 110 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere orrore, splatter, thriller
Regia Lamberto Bava
Soggetto Dardano Sacchetti, Elisa Briganti
Sceneggiatura Dardano Sacchetti, Elisa Briganti
Produttore Roberto De Laurentiis, Lamberto Bava
Casa di produzione National Cinematografica, Nuova Dania Cinematografica
Fotografia Gianlorenzo Battaglia
Montaggio Lamberto Bava
Effetti speciali Giovanni Corridori
Musiche Guido De Angelis, Maurizio De Angelis
Scenografia Stefano Paltrinieri
Costumi Stefano Paltrinieri
Trucco Giovanni Amadei
Interpreti e personaggi

La casa con la scala nel buio è un film horror italiano del 1983, diretto da Lamberto Bava ed interpretato da Andrea Occhipinti.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un compositore di colonne sonore (Bruno), si reca in una villa fuori Roma, per trovare la concentrazione adatta per comporre delle nuove musiche.

Inizieranno uno dopo l'altro degli omicidi e delle sparizioni impensabili. Il tutto si riallaccia ad una vecchia storia ambigua e disturbante, portata alla luce da un film.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente La casa con la scala nel buio avrebbe dovuto essere una miniserie televisiva composta da quattro episodi, che avrebbe dovuto essere trasmessa dalla RAI; tuttavia, i dirigenti della TV pubblica, giudicarono i contenuti della miniserie troppo violenti per essere messa in onda in televisione nella prima serata; il regista decise così di destinare la miniserie TV al circuito cinematografico, condensando i quattro episodi in un unico film, tagliando parecchie scene.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema