L'amico di famiglia (film 2006)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'amico di famiglia
L'amico di famiglia (film 2006).JPG
Fabrizio Bentivoglio
Titolo originale L'amico di famiglia
Paese di produzione Italia, Francia
Anno 2006
Durata 110 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere drammatico
Regia Paolo Sorrentino
Soggetto Paolo Sorrentino
Sceneggiatura Paolo Sorrentino
Produttore Domenico Procacci, Nicola Giuliano, Francesca Cima
Casa di produzione Fandango, Indigo Film, Babe Film, Canal+, Wild Bunch
Distribuzione (Italia) Medusa Distribuzione
Fotografia Luca Bigazzi
Montaggio Giogiò Franchini
Musiche Teho Teardo
Scenografia Lino Fiorito
Costumi Ortensia De Francesco
Interpreti e personaggi
« Non confondere mai l'insolito con l'impossibile. »
(Geremia de' Geremei)

L'amico di famiglia è un film del 2006 scritto e diretto da Paolo Sorrentino.

Fu presentato in concorso al Festival di Cannes nel 2006,[1] ma uscì nelle sale italiane solo nel novembre dello stesso anno, dopo che il regista ebbe cambiato il montaggio di alcune scene e il finale.

Il film è girato nelle città di Sabaudia e Latina.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Geremia de' Geremei vive in una modesta abitazione con l'anziana madre, immobilizzata a letto. Ha un piccolo atelier ma le persone che riceve non hanno quasi mai nulla a che fare con la sua attività di sarto. Infatti Geremia in realtà è un usuraio, figlio d'arte, soprannominato "Cuoredoro", spietato nel farsi rispettare e attento, nel suo interesse, ad aiutare solo chi potrà in qualche modo risarcirlo. Accumulare denaro non è la sua unica passione, Geremia ha un debole per i cioccolatini ed un rapporto morboso con il genere femminile.

Ad affiancarlo nel suo lavoro, oltre a due fratelli "tirapiedi", c'è Gino, il suo fedele informatore, che si veste da cow-boy e vive in un camper, sognando di potersi trasferire nel Tennessee.

Tra i suoi clienti si fa avanti un padre che non ha i mezzi per concorrere alle spese del matrimonio della figlia. Geremia prende "a cuore" il caso quando vede la promessa sposa, un'impertinente reginetta di bellezza. La ragazza non si cura dei problemi economici, né in realtà ha particolari pretese riguardo alle nozze. Quando, però, capisce il motivo per cui, improvvisamente, è piombato in casa questo "amico di famiglia" di cui non era a conoscenza, va su tutte le furie. Il padre allora le spiega come le possibilità familiari siano pressoché nulle e che per rendere almeno dignitose le imminenti nozze, si debba sottoporre ad un'ulteriore umiliazione, dopo le tante già subite proprio per poterla far crescere nell'agio. Così, la mattina stessa del matrimonio, con la scusa di una riparazione sul vestito, lo strozzino visita la giovane che gli si concede, in cambio di un drastico sconto sul tasso d'usura.

Geremia viene in seguito raggiunto da una proposta molto allettante. Un industriale con problemi di credito è in procinto di fare un affare clamoroso ma ha bisogno subito di un milione di euro. Potrebbe restituire addirittura il doppio in tempi brevissimi. Abituato a piccoli prestiti e sempre stragarantiti, "Cuoredoro" finisce sorprendentemente per accettare, nonostante sia stato sconsigliato da Gino e, soprattutto, dalla madre.

A fargli fare il passo più lungo della gamba ha contribuito anche lo stato di euforia che segue il nuovo incontro con la giovane novella sposa che, rivista dopo tempo, prima rifiuta le sue avances, poi inaspettatamente gli si offre dichiarandosi innamorata.

Fatto l'affare l'avido usuraio apre gli occhi: Gino, i suoi scagnozzi e la ragazza l'hanno raggirato e ora sono scomparsi. Con la morte della madre e la perdita di tutti i suoi averi, Geremia ora è ancora più solo al mondo.

Colonna Sonora[modifica | modifica wikitesto]

Le musiche originali sono curate da Teho Teardo, distribuite da Edel Italia su etichetta Radio Fandango. Tra i brani non originali sono presenti tracce di Antony and the Johnson, The Album Leaf, Isan e Lali Puna.

  1. Il mio ultimo pensiero
  2. Sarà per voi 
  3. Miss agropontino 
  4. Antony and the Johnsons – My lady story 
  5. Inizia così 
  6. Quando posso dare una mano 
  7. Opzione macro 
  8. Lali Puna - System on 
  9. Geremia fuma a casa 
  10. Il funerale ha un costo 
  11. The Album Leaf - Over the pond
  12. Ma secondo te siamo amici noi?
  13. Angeli rumorosi 
  14. Geremia spara 
  15. Laurent Garnier - The man with the red face 
  16. Isan - Cathart 
  17. Una visione angusta della vita
  18. Ricordi di miseria 
  19. Spara a Geremia 
  20. Le monache non rubano 
  21. Kaos - My reputation 
  22. Jacqueline du Pré - Cello concerto in e minor op. 85
  23. The Notwist - One with the freaks

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 2006, festival-cannes.fr. URL consultato il 10 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema