Kynodontas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kynodontas
Kynodontas - Dogtooth (2009) Yorgos Lanthimos.png
Una scena del film.
Titolo originale Κυνόδοντας
Paese di produzione Grecia
Anno 2009
Durata 94 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Giorgos Lanthimos
Sceneggiatura Efthymis Filippou e Giorgos Lanthimos
Casa di produzione Boo Productions, Greek Film Center, Horsefly Productions
Fotografia Thimios Bakatakis
Montaggio Yorgos Mavropsaridis
Musiche Grégoire Hetzel
Scenografia Stavros Hrysogiannis e Elli Papageorgakopoulou
Interpreti e personaggi
Premi

Kynodontas, conosciuto anche con il titolo internazionale di Dogtooth, è un film del 2009 diretto da Giorgos Lanthimos.

Ha vinto il premio della sezione Un Certain Regard al 62º Festival di Cannes[1] ed è stato candidato come miglior film straniero ai premi Oscar 2011.

Tra i produttori figura Athina Rachel Tsangari, regista di Attenberg, film in cui compare anche lo stesso Giorgos Lanthimos nel ruolo dell'ingegnere.

Trama[modifica | modifica sorgente]

I genitori di una ricca famiglia tengono sotto reclusione i tre figli, due femmine e un maschio, nella loro enorme casa isolata dal resto del mondo. Questa non è un'imposizione violenta ma una condizione forzata per farli crescere e vivere privi di qualsiasi contatto esterno, al fine di non contaminarli con ciò che sta al di fuori delle mura di casa. Essi prendono coscienza di tutto ciò e sono terrorizzati dal pensiero di varcare il loro cancello: solo il padre ha il diritto di uscire dall'abitazione per svolgere il suo lavoro da imprenditore, mentre madre e figli vivono la loro vita totalmente all'interno della casa, ogni forma di comunicazione è soppressa e i ragazzi non hanno neanche un nome né sanno di doverlo avere. La famiglia vive una sorta di esistenza irreale, specie i ragazzi che sviluppano attitudini da animali domestici, hanno un linguaggio distorto e non sanno associare parole come mare o autostrada o telefonino, tutti termini il cui significato reale viene loro nascosto (essi credono che gli aeroplani siano solo dei piccoli giocattoli volanti e gli zombie siano dei piccoli fiori gialli, mentre il gatto viene descritto come una bestia feroce da cui non ci si può difendere). Non solo: il padre ha anche detto loro che un bambino è pronto per uscire di casa solamente quando il proprio dente canino destro (o sinistro, indifferentemente), cadrà e che fino ad allora i ragazzi devono rimanere in casa. Il padre, per concedere al figlio maschio di sfogare i suoi istinti sessuali, permette ad un'addetta alla security che lavora presso la sua azienda di interagire con la famiglia. Sarà proprio questa presenza esterna a sconvolgere questi maniacali equilibri.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Awards 2009, festival-cannes.fr. URL consultato il 12 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

(EN) Kynodontas in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema