Kawasaki Zephyr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kawasaki Zephyr
Kawasaki Zephyr 550.jpg
Kawasaki Zephyr
Costruttore Flag of Japan (bordered).svg Kawasaki
Tipo Stradale
Produzione dal 1990

La Kawasaki Zephyr fu un motociclo quadricilindrico prodotto nel 1990 dall'azienda giapponese Kawasaki e commercializzato nei primi anni dello stesso decennio. Si trattava di una moto di tipo stradale-turistico, senza appendici aerodinamiche (oggi sarebbe definita naked), che ricalcava nelle forme, con lievi accorgimenti estetico-meccanici, le maxi della serie Z, commercializzate con grande successo di pubblico e critica nell'arco degli anni 70. La Zephyr era reperibile in Italia in due motorizzazioni, 750 e 1100 cc., sebbene dalla fabbrica fossero uscite anche le medie cilindrate e anche quella da 900 cc. La 1100, che metteva a disposizione circa 37 Kw di potenza su 6 rapporti, era raffreddata ad aria e presentava un peso a secco dichiarato di circa 180 kg. Lo scarico era un 4 in 2 per entrambe le cilindrate. Tuttavia, nonostante la facilità di guida, dovuta al peso modesto e alla posizione comoda, l'accattivante design vintage e i minimi costi di gestione, la Zephyr non incontrò il favore del pubblico e fu presto accantonata, uscendo di listino già prima della metà degli anni '90, senza essere sostituita da nessun veicolo similare.