Kawasaki GPZ

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kawasaki GPZ
Gpz400r 3.jpg
Kawasaki GPZ 400
Costruttore Flag of Japan (bordered).svg Kawasaki Heavy Industries
Tipo Stradale sportiva
Produzione dal 1978 al 2007
Sostituita da Kawasaki ZX-R

Le GPZ, conosciuta anche come GPX sono modelli di motocicletta stradale, prodotte dalla Kawasaki in diverse cilindrate 250, 305, 400, 500, 550, 600, 750, 900, 1000 e 1100 cm³. La serie ha avuto inizio con la GPZ 550 nel 1978

Le varie serie[modifica | modifica sorgente]

GPZ 250[modifica | modifica sorgente]

La Kawasaki GPZ 250, venne prodotta dal 1983 al 1987 in tre serie diverse e in un'unica versione, la prima serie inizia nel 1983, con una moto molto semplice, esteticamente uguale al modello di cilindrata superiore GPZ 305, con un cupolino squadrato, scarichi a trombone, sella in un unico pezzo per passeggero e pilota, molto imbottita.

La seconda serie (da qui verrà commercializzata anche come Ninja), presentata nel 1985 e prodotta fino al 1986, aveva una linea molto diversa dalla prima, con un serbatoio difficile da distinguere, dato che era completamente ricoperto dalle nuove carenature, che hanno incominciato a vestire di più la moto, facendola passare da una naked a semicarenata.

La terza serie, presentata nel solo '87 cambia ulteriormente

Le differenze da prima a seconda serie sono molte, dall'impianto frenante completamente rivisto, che all'anteriore diventa da un doppio disco a singolo, il posteriore passa da tamburo a disco, la sella ora è divisa e ce né una per il pilota e per il passeggero, molto meno imbottite rispetto alla prima serie e con la sella pilota molto scavata al centro, in modo d'invitare la seduta corretta al pilota, il cupulino ora è unito insieme alle altre carenature ed è meno squadrato, le frecce direzionali ora sono integrate alle carene.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kawasaki Ninja 250R.

GPZ 305[modifica | modifica sorgente]

La Kawasaki GPZ 305, venne prodotta dal 1983 al 1990 in un'unica serie e versione "Belt Drive", con motore a piana potenza o depotenziato a 17 CV, la moto si presenta come una naked sportiva con scarichi a trombone e cupolino squadrato, mentre il serbatoio e la sella hanno linee più morbide.

GPZ 400[modifica | modifica sorgente]

La Kawasaki GPZ 400, venne prodotta dal 1983 al 1985 in un'unica serie e versione "R", con il motore a piena potenza o depotenziato a 27 CV, la moto si presenta come una sportiva molto carenata e per il tempo risultava essere una moto al top delle prestazioni per quei tempi, questa moto si presentava con una carenatura che riprendeva le livree delle vecchie MotoGP (classe 500), ma con un cupolino leggermente più grande, la sella era in un unico pezzo per pilota e passeggero.

GPZ 500[modifica | modifica sorgente]

Una Kawasaki GPZ 500 S del 1994
Un'altra immagine del secondo modello.

La GPZ 500 S (nota sui mercati extraeuropei anche come EX500) è una motocicletta prodotta dalla Kawasaki a partire dal 1987. Presentata al Salone di Colonia 1986, nel 1994 è stata sottoposta a un profondo restyling, dando vita alla seconda versione (commercializzata in altri stati con nome Ninja e non GPZ), ed attualmente non è più importato in Italia, dato che non è più in produzione dal 2007.

La GPZ nasce come moto sportiva ma economica. Il motore, un 500 cm³ bicilindrico in linea, è ottenuto dividendo in due il motore di una 1000 quadricilindrica (più precisamente, sul basamento della custom Z 450 LTD sono state sistemate le canne della GPZ 1000 RX).

Con il restyling del 1994 la semicarena è stata ingrandita rendendo la moto più adatta ad un uso turistico e con grafiche più moderne e slanciate, così come il cupolino, rendendo la moto più adatta ad un uso turistico. Inoltre il freno a tamburo posteriore è stato sostituito da un freno a disco e la pinza dei dischi freni anteriori monopompante sostituita da pinze a doppio pistoncino più efficienti, la moto rimase così e viene ancora prodotta.

GPZ 550[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Kawasaki GPZ 550.

La Kawasaki GPZ 550 è stata prodotta in tre versioni consecutive molto diverse tra loro dall'anno 1978 all'anno 1990.

GPZ 600[modifica | modifica sorgente]

La Kawasaki GPZ 600, venne prodotta dal 1984 al 1989 in un'unica serie e versione, le carenature erano molto avvolgenti, lasciavano scoperti solo i carter e parte del telaio, la sella del pilota e del passeggero erano in due pezzi separati e il faro rettangolare, complessivamente la linea era molto di tendenza e rispecchiava quelle adoperate nelle MotoGP del tempo (500 cm³).

GPZ 750[modifica | modifica sorgente]

Kawasaki GPZ 750 turbo '84

La Kawasaki GPZ 750, venne prodotta dal 1983 al 1988 in un'unica serie e in due versioni, una con motore aspirato, che dai primi modelli si sviluppò la serie "R" con un motore rivisto, capace di sviluppare 98 Cv a 10.000 rpm, l'altra con motore turbo che arrivava a sviluppare addirittura 112 CV a 9.000 rpm. L'altra particolarità di questa moto era il monoammortizzatore posteriore (unitrak), che la rendeva più stabile sul misto.

GPZ 900[modifica | modifica sorgente]

La Kawasaki GPZ 900, venne prodotta dal 1984 al 1999 in 3 serie e versioni, solo la prima serie aveva la ruota anteriore da 16 pollici ed è anche l'unica ad avere un interesse storico. Le altre versioni avevano altre colorazioni e cerchi diversi, fino a l'ultima serie prodotta solo per il Giappone chiamata Ninja. La moto si presenta come una sportiva carenata, con linee molto spigolose accompagnate da linee curve, il motore è a vista ma non il telaio che è a "diamante", questa moto venne sostituita come evoluzione dal modello di cilindrata superiore.

Della 900 venne realizzata anche una versione ad alte prestazioni denominata R. La moto, successivamente soprannominata Ninja, era dotata di un propulsore 4 cilindri 16 valvole con raffreddamento ad acqua dalla potenza di 115 cv. La velocità massima era di 260 km/h.[1]

GPZ 1000[modifica | modifica sorgente]

La Kawasaki GPZ 1000 RX, venne prodotta dal 1986 al 1989 in un'unica serie e versione la RX, come evoluzione della Kawasaki GPZ 900, la moto era molto carenata, con linee squadrate e con la sella passeggero e del pilota in due parti separate, le frecce erano integrate nella carenatura e il faro era trapezoidale.

GPZ 1100[modifica | modifica sorgente]

La Kawasaki GPZ 1100, venne prodotta dal 1981 al 1998, in due serie, la prima serie, va dal 1981 al 1988, nella versione naker con la sigla finale"F 1", mentre nella versione normale (senza sigla finale) la moto era munita di carenatura che non era tutta unita, ma divisa in cupolino e puntale, andandosi a sfiorare l'un l'altro. Dopo qualche anno di pausa, venne presentata la seconda serie dal 1995 al 1998 nella sola versione carenata, con la variante dell'impianto ABS. Il primo modello del 1981 è stata la prima moto costruita in serie ad usare l'iniezione elettronica al posto dei carburatori.

Caratteristiche tecniche delle varie serie[modifica | modifica sorgente]

Caratteristiche tecniche - Kawasaki GPZ 250
Dimensioni e pesi
Interasse: Massa a vuoto: in ordine di marcia 165 kg Serbatoio: 17 l
Meccanica
Tipo motore: Bicilindrico a 4 tempi Raffreddamento: ad aria, dal '85 a liquido
Cilindrata 249 cm³ (Alesaggio 55 mm, dal '85 62 x Corsa 52,4 mm, dal '85 41,2 mm)
Distribuzione: DOHC Alimentazione:
Potenza: 33 CV a 10.500 rpm, dal '85 43 CV a 10.500 rpm Coppia: Rapporto di compressione:
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica CDI
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico
Freni Anteriore: doppio disco, dal '85 disco singolo / Posteriore: tamburo, dal '85 disco singolo
Pneumatici anteriore da 90/90 18; posteriore da 110/80 18, dal '85 anteriore da 100/80 16; posteriore da 120/80 16
Fonte dei dati: [senza fonte]
Caratteristiche tecniche - Kawasaki GPZ 305
Dimensioni e pesi
Interasse: Massa a vuoto: in ordine di marcia 164 kg Serbatoio: 16,5 l
Meccanica
Tipo motore: Bicilindrico a 4 tempi Raffreddamento: ad aria
Cilindrata 306 cm³ (Alesaggio 61 x Corsa 52,4 mm)
Distribuzione: DOHC Alimentazione:
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica CDI
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico
Freni Anteriore: doppio disco / Posteriore: tamburo
Pneumatici anteriore da 90/90 18; posteriore da 110/80 18
Fonte dei dati: [senza fonte]
Caratteristiche tecniche - Kawasaki GPZ 400
Gpz400r 3.jpg
Dimensioni e pesi
Interasse: Massa a vuoto: in ordine di marcia 202 kg Serbatoio: 18 l
Meccanica
Tipo motore: Quadricilindrico a 4 tempi Raffreddamento: ad aria
Cilindrata 399 cm³ (Alesaggio 52 mm, dal '84 55 x Corsa 47 mm, dal '84 42 mm)
Distribuzione: DOHC Alimentazione:
Potenza: 50 CV a 10.500 rpm la versione normale, 27 CV a 9.000 rpm per la versione depotenziata Coppia: Rapporto di compressione:
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica CDI
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico
Freni Anteriore: doppio disco / Posteriore: disco singolo
Pneumatici anteriore da 90/90 1; posteriore da 110/90 18, dal '84 anteriore da 110/90 18; posteriore da 110/80 18
Fonte dei dati: [senza fonte]
Caratteristiche tecniche - Kawasaki GPZ 500 S - 1987
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2125 × 675 × 1165 mm
Altezze Sella: mm - Minima da terra: 120 mm
Interasse: 1440 mm Massa a vuoto: 169 kg Serbatoio: 18 l
Meccanica
Tipo motore: Bicilindrico parallelo a 4 tempi frontemarcia Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 498 cm³ (Alesaggio 74 x Corsa 58 mm)
Distribuzione: bialbero a 8 valvole Alimentazione: due carburatori Keihin CVK 34 a depressione
Potenza: 60 CV (43.8 kW) a 9800 giri/min Coppia: 4,7 kgm a 8500 giri/min Rapporto di compressione: 10,8:1
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: 6 marce a pedale; rapporti:

1°: 14/36 (2,57) 2°: 18/32 (1,78) 3°: 21/29 (1,38) 4°: 24/27 (1,13) 5°: 26/25 (0,96) 6°: 27/23 (0,85)

Accensione elettronica transistorizzata ad anticipo automatico
Trasmissione primaria a catena Morse, rapporto 61/23 (2,65);
secondaria a catena sigillata, rapporto 42/16 (2,62)
Avviamento elettrico
Ciclistica
Telaio doppia culla perimetrale in tubi d'acciaio
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica da 36 mm / Posteriore: forcellone oscillante e monoammortizzatore (sistema "Uni-Trak") regolabile nel precarico
Freni Anteriore: disco singolo da 280 mm / Posteriore: tamburo da 160 mm
Pneumatici anteriore da 100/90-16" 54H; posteriore da 120/90-16" 63H
Prestazioni dichiarate
Velocità massima 200 km/h
Accelerazione 400 metri da fermo in 12,5 s
Consumo 18 km/l
Fonte dei dati: Motociclismo 5/1987
Caratteristiche tecniche - Kawasaki GPZ 600 '87
Kawasaki GPZ600R.jpg
Dimensioni e pesi
Altezze Sella: 755 mm - Minima da terra: 115 mm
Interasse: 1.425 mm Massa a vuoto: in ordine di marcia 217 kg Serbatoio: 18 l
Meccanica
Tipo motore: Quadricilindrico a 4 tempi Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 592 cm³ (Alesaggio 60 x Corsa 52,4 mm)
Distribuzione: DOHC Alimentazione: Carburatore Keihin CVK 32
Potenza: 75 cv (54.7 kW)) a 10.500 rpm Coppia: Rapporto di compressione: 11,7:1
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)

1°: 14/36 (2,57) 2°: 18/32 (1,78) 3°: 21/29 (1,38) 4°: 24/27 (1,13) 5°: 26/25 (0,96) 6°: 27/23 (0,85)

Accensione elettronica TCI
Trasmissione Primaria a cascata d'ingranaggi 28/63 e 23/27 (2,64);
Secondaria a catena 15/39 (2,60)
Avviamento elettrico
Ciclistica
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica da 37 mm / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico
Freni Anteriore: doppio disco / Posteriore: disco singolo
Pneumatici anteriore da 110/90 16; posteriore da 130/90 16
Fonte dei dati: [senza fonte]
Caratteristiche tecniche - Kawasaki GPZ 750 '84
Dimensioni e pesi
Interasse: Massa a vuoto: in ordine di marcia 242 kg Serbatoio: 18 l
Meccanica
Tipo motore: Quadricilindrico a 4 tempi Raffreddamento: ad aria
Cilindrata 739 cm³ (Alesaggio 66 x Corsa 54 mm)
Distribuzione: DOHC Alimentazione:
Potenza: 87 cv (63.5 kW)) a 9.500 rpm Coppia: Rapporto di compressione:
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 5 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica TCI
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico
Freni Anteriore: doppio disco da 260 mm / Posteriore: disco singolo da 260 mm
Pneumatici anteriore da 110/90 18; posteriore da 130/90 18
Fonte dei dati: [senza fonte]
Caratteristiche tecniche - Kawasaki GPZ 900
Kawasaki GPZ900R Ninja 01.jpg
Dimensioni e pesi
Interasse: Massa a vuoto: 228 kg Serbatoio: 22
Meccanica
Tipo motore: Quadricilindrico a 4 tempi Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 908 cm³ (Alesaggio 72,5 x Corsa 55 mm)
Distribuzione: DOHC Alimentazione: carburatori Keihin CVK 34
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica TCI
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica da 39 mm / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico
Freni Anteriore: doppio disco / Posteriore: disco singolo
Pneumatici anteriore da 120/80 16; posteriore da 150/80 18
Fonte dei dati: [senza fonte]
Caratteristiche tecniche - Kawasaki GPZ 1000 '87
Dimensioni e pesi
Altezze Sella: 805 mm
Interasse: 1.505 mm Massa a vuoto: a vuoto 230 kg, in ordine di marcia 267 kg Serbatoio: 21 l
Meccanica
Tipo motore: Quadricilindrico a 4 tempi Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 997 cm³ (Alesaggio 74 x Corsa 58 mm)
Distribuzione: DOHC Alimentazione:
Potenza: 125 CV (91.2 kW)) a 9.500 rpm Coppia: Rapporto di compressione:
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 6 marce (sempre in presa)
Accensione elettronica TCI
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica da 40 mm / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico
Freni Anteriore: doppio disco da 280 mm / Posteriore: disco singolo da 260 mm
Pneumatici anteriore da 120/80 16; posteriore da 150/80 16
Fonte dei dati: [senza fonte]
Caratteristiche tecniche - Kawasaki GPZ 1100
Kawa gpz-1100.jpg
Dimensioni e pesi
Altezze Sella: 790 mm
Interasse: 1.510 mm Massa a vuoto: a vuoto 242 kg, in ordine di marcia 266 kg Serbatoio: 20 , dal '95 22 l
Meccanica
Tipo motore: Quadricilindrico a 4 tempi Raffreddamento: ad aria
Cilindrata 1089 cm³, dal '95 1.052 cm³ (Alesaggio 72,5, dal '95 76 x Corsa 66, dal '95 58 mm)
Distribuzione: DOHC Alimentazione:
Potenza: 120 CV a 8.750 rpm, dal '95 129 CV (96,2 kW)) a 9.500 rpm Coppia: Rapporto di compressione:
Frizione: multidisco in bagno d'olio Cambio: sequenziale a 5 marce (sempre in presa), dal '95 a 6 marce
Accensione elettronica CDI
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica da 37 mm, dal 95 da 41 mm / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico
Freni Anteriore: doppio disco da 236 mm (dal '95 300 mm) / Posteriore: disco singolo da 236 mm (dal '95 250 mm)
Pneumatici anteriore da 110/90 18; posteriore da 130/90 17, dal '95 anteriore da 120/70 18; posteriore da 170/60 17
Fonte dei dati: [senza fonte]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ MotoCult: Un Top Gun senza patente A.... URL consultato il 02 febbraio 2013.