Kawasaki KLR

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kawasaki KLR
Klr650.jpg
Kawasaki KLR 650-A
Costruttore Flag of Japan (bordered).svg Kawasaki Heavy Industries
Tipo Deserto/fuoristrada
Produzione dal 1978
Stessa famiglia Kawasaki KLX
Kawasaki KLE
Modelli simili BMW F650 GS
Yamaha XT 660
Scorpa T-Ride 250 F

La KLR o KL è una motocicletta prodotta dalla Kawasaki per poter essere usata anche nel fuoristrada non impegnativo, prodotta in due cilindrate e con il motore a quattro tempi

250[modifica | modifica sorgente]

KLR 250

Prodotta dal 1978 al 2005

Nel 1985, questa moto passo dal sistema frenante a tamburo integrale al sistema misto tamburo posteriore e disco anteriore, inoltre si è passati da un sistema doublecross a un sistema monocross, mentre la forcella ora ha la regolazione pneumatica, che permette di modificare la taratura della forcella con pressioni che vanno da 0 a 2,5 bar.

570 o 600[modifica | modifica sorgente]

Questa moto venne venduta come 570 o 600, prodotta dal 1984 al 1995. Fu la prima moto enduro, di grossa cilindrata, ad adottare l'avviamento elettrico. Sebbene non più prodotta da anni, è ancora oggi molto ricercata da chi vuole un mezzo prestante tra strada e fuoristrada, questo perché il suo peso, notevolemente ridotto per una motocicletta enduro da 600 cm³ con avviamento elettrico e termica raffreddata a liquido forzato, si aggira sui 140 kg a secco, e con poche modifiche si può arrivare a meno di 130 kg. In più, con specifici kit di aggiustaggio sul carburatore, si possono ottenere delle prestazioni superiori ai mezzi moderni di pari cilindrata. Ciclistica non delle migliori con freni tamburo posteriore e disco anteriore: scarsissimi. Dal 1987, con la creazione del modello 650 questa cilindrata non venne più prodotta per l'America.

650[modifica | modifica sorgente]

Prodotta dal 1987 la produzione dall'epoca della presentazione non ha subito modifiche rilevanti, La KLR 650 fa parte della tipologia di moto da Fuoristrada/deserto, termine con il quale si indicano le motociclette che possono venire impiegate sia su strada che in fuoristrada.

La KLR 650 è più pesante di una moto da fuoristrada puro, ma condotta con attenzione, può dare delle soddisfazioni anche in questo impiego.

Il propulsore della moto è dotato di contralbero di bilanciamento, vanta un comportamento molto morbido, per il tipo di architettura, la moto (rif. anno 2005) è omologata Euro 2.

Il consumo, pur variando dal tipo di utilizzo della moto e da come viene guidata, è compreso tra i 3,9 – 4,7 litri per 100 km (50 – 60 miglia per gallone US – dati riferiti alla versione -A).

La KLR viene descritta come una motocicletta adatta a tutti gli usi pur non eccellendo in nessuno in particolare, molti proprietari la vedono come una motocicletta da turismo economica e con poche modifiche, adattabile anche ai lunghi viaggi.

Nel 2014 ha ricevuto un aggiornamento che comprende una nuova sella, delle sospensioni riviste, un nuovo telaio con struttura a doppia culla in acciaio e forcella con steli da 41 millimetri con molle irrigidite del 40% e dotate di taratura completamente rivista.[1]

Versioni[modifica | modifica sorgente]

KLR 650-A: versione venduta negli USA in Canada ed in Europa a partire dal 1987 fino al 1990. Ha un serbatoio da 23 litri (6.1 galloni);

KLR 650-B o Tengai (parola giapponese che significa "infinito"): versione identica meccanicamente al modello "A" tranne che nell'impianto frenante di maggiori dimensioni. Caratteristica più evidente il diverso frontale ispirato alle moto della Parigi-Dakar, disegnato dallo stilista italiano Roberto Maccioni. Venduta in Italia a partire dal 1989 ed in listino sino al 1993;

KLR 650-C: La versione -C è la versione rivista della 650-A. Le maggiori differenze si riscontrano nelle forcelle, nell'impianto frenante e nei rapporti primari.

Della KLR è stata realizzata anche una versione speciale con motore Diesel che viene utilizzata dal Corpo degli U.S. Marines.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Kawasaki KLR650 2014. URL consultato il 1º gennaio 2013.