Jay Chou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jay Chou
Jay Chou a Seul
Jay Chou a Seul
Nazionalità Taiwan Taiwan
Genere Mandopop
Rhythm and blues
Pop rock
Periodo di attività 1998 – in attività
Etichetta Sony BMG Asia (2008–presente)

JVR Music (2007–presente)
Alfa Music (1999–2007)

Album pubblicati 14 + 4 EP
Studio 9 + 4 EP
Live 3
Raccolte 2

Jay Chou (Taipei, 18 gennaio 1979) è un musicista, cantante e attore taiwanese. Nato a Taiwan, ricevette il nome di Zhou Jie Lun e rivelò molto precocemente un non comune talento musicale. A soli tre anni iniziò lo studio del pianoforte, per volere della madre, che si preoccupava di assicurargli un futuro. Ben presto la diligenza con cui seguiva le lezioni si trasformò in vera e propria passione per tutta la musica, al punto che si avvicinò anche ad altri strumenti come la chitarra, il violoncello e il tamburo da jazz.

All'età di 13 anni i suoi genitori divorziarono. Jay, il suo nome inglese, che era già un ragazzo tranquillo, iniziò a chiudersi e diventò velocemente indipendente, facendosi nel contempo assorbire dal mondo della musica.

Jay non era eccelso nelle materie scolastiche, ma ciò non gli permise di non finire la scuola media secondaria superiore. E proprio a scuola gli fu data la possibilità di farsi notare: quando una compagna di scuola gli chiese di accompagnarla col piano nel suo canto. Non fu una performance eccezionale, ma permise a Jacky Wu di prendere nota della bravura di Jay.

Nel 1998 Jay entrò in una casa discografica come compositore ed iniziò a scrivere canzoni per alcuni cantanti che furono, però da quest'ultimi rifiutati. Tuttavia pian piano i suoi testi vennero presi in considerazione.

Oggi scrive per alcuni tra i più famosi cantanti e gruppi asiatici, come CoCo Lee, Jacky Wu, Valen Hsu e Power Station. Dopo aver lavorato dietro le quinte, ancora una volta Jacky Wu si accorse delle potenzialità di Jay Chou come cantante; così nel 1º novembre del 2001 debuttò con l'album "Jay" ed ebbe immediatamente grande successo.

L'anno successivo (20 settembre) pubblicò il suo secondo album “Fantasy”, molte canzoni in essa contenute riscossero grande successo, per citarne alcuni: “Kai Bu Liao Kou” ("incapace di aprir bocca"), “An Jing” ("silenzio"), e “Shuang Jie Gun” ("nunchaku"). Questo album fu consacrato con molti premi, tra cui il prestigioso Golden Melody Awards. Jay, un artista appena comparso sulla scena, aveva già riscosso grande successo grazie alla melodia delle sue canzoni, alla sua voce, all'unicità della sua musica, ma soprattutto grazie alla sua capacità di raccontare l'emozione dell'uomo e i dettagli della vita.

Ne seguirono altri due album: “Eight Dimensions” e “Ye Hui Mei”. La sua musica è apprezzata sia da un pubblico giovane che non, portandogli il soprannome di “Small King of R & B”.

Jay Chou intraprese anche la carriera dell'attore, nel 2005 recitò nel film “Initial D” (Takami Fujiwara), tratto da un popolare manga giapponese, in cui recitò insieme a nomi famosi come Anne Suzuki, Edison Chen, Shawn Yue, Chapman To e Anthony Wong. Il film divenne un successo in tutta l'Asia e fu premiato in molti paesi come in Cina, Giappone e Thailandia.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 43258607 LCCN: no2006033873

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie