Ivan Vladimirovič Mičurin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ivan Mičurin

Ivan Vladimirovič Mičurin (in russo Иван Владимирович Мичурин) (Dolgoe, 27 ottobre 1855Kozlov, 7 giugno 1935) è stato un agronomo, botanico e genetista russo, fu membro onorario dell'Accademia sovietica delle scienze e della Accademia pansovietica Lenin dell'Agricoltura, premio Lenin nel 1931.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Busto di Ivan Mičurin, di fronte all'Università di Mosca

Nel 1875, giovane ventenne, iniziò a raccogliere, in un piccolo appezzamento di terreno, varie specie di piante, sperimentando innesti e metodi di selezione e coltivazione. Nel 1899, disponendo di una superficie più estesa, poté proseguire ed ampliare le sue ricerche.

Agli inizi degli anni venti, terminata la guerra civile, con l'avvento del regime sovietico, ricevette l'incoraggiamento del nuovo governo ed i mezzi per proseguire i suoi studi anche coordinando l'attività di altri centri di ricerca agricola. I suoi sforzi riuscirono a produrre varietà di piante da frutto migliori e più adatte alle particolari condizioni ambientali e climatiche della Russia continentale.

Le sue teorie, a supporto dei risultati raggiunti, fondate sulla prevalenza dell'ambiente nella trasmissione dei caratteri ereditari delle piante ed ispirate al lamarckismo, furono riprese in epoca staliniana dall'agronomo Lysenko ed utilizzate nella polemica contro la genetica classica mendeliana accusata di essere una "pseudoscienza borghese". Una delle vittime più illustri tra gli scienziati di scuola mendeliana fu l'agronomo e botanico Nikolai Vavilov.

Una città della Russia europea, Mičurinsk, è stata ribattezzata in suo onore nel 1935. Nel 1948 il regista sovietico Aleksandr Dovzenko ha realizzato il film Michurin, sulla vita dello scienziato russo, interpretato da Grigorij Belov. Altre attori: Sergej Bondarchuk, Fëdor Grigorev, Vladimir Isaev [1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vedi scheda e recensione sul sito Filmtv.it

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Julian Huxley. La genetica sovietica e la scienza. Il caso Lysenko: un dibattito che continua. Milano, Longanesi, 1977
  • Ludovico Geymonat. I rapporti fra scienza e filosofia in URSS in Storia del pensiero filosofico e scientifico - Volume VI. Milano, Garzanti, 1988

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 59876605 LCCN: n82220506