Sergej Fëdorovič Bondarčuk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sergej Fëdorovič Bondarčuk

Sergej Fëdorovič Bondarčuk (rus. Сергей Фёдорович Бондарчук; Belozërka, 25 settembre 1920Mosca, 20 ottobre 1994) è stato un regista, sceneggiatore e attore sovietico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Belozërka, nell’oblast' ucraino di Cherson, Bondarčuk frequentò corsi di recitazione a Rostov, ma dovette abbandonare lo studio a causa dello scoppio della seconda guerra mondiale, arruolandosi nell'Armata rossa come attore di intrattenimento per le truppe.

Nel dopoguerra tornò a frequentare corsi di recitazione, sotto la direzione di Sergej Gerasimov, che lo fece debuttare nel 1948 in una sua pellicola cinematografica, La giovane guardia.

Assurse alla fama nel 1951, interpretando il poeta Taras Ševčenko nell'omonimo film, diretto da Aleksandr Alov e Vladimir Naumov.

L'interpretazione colpì il presidente Stalin che lo insignì del titolo di "Artista del Popolo dell'Unione Sovietica".[1]

Esordì alla regia nel 1959 con Il destino di un uomo, e nel 1969 si aggiudicò il Premio Oscar quale miglior film straniero per Guerra e pace: Natascia - L'incendio di Mosca (Война и мир; Voyna i mir); ma ottenne pure altri riconoscimernti tra cui il Golden Globe, il National Board of Review Award e il New York Film Critics Circle. Da tenere presente che nel film, Bondarčuk ricopre pure uno dei ruoli principali.

Nel 1971, invece, il suo film Waterloo, prodotto da Dino De Laurentiis, ottiene il David di Donatello, con un cast "stellare": Rod Steiger (Napoleone), Christopher Plummer (Lord Wellington) e Orson Welles (il Re di Francia).

Nel 1982 diresse Franco Nero in Red Bells, Messico in fiamme

Nel 1983 diresse sempre Franco Nero, questa volta in coppia con Sydne Rome, in Red Bells II I dieci giorni che sconvolsero il mondo

Nel 1983 vinse il riconoscimento alla carriera al Festival del cinema di Venezia.

Nel 1985, insieme a Robert De Niro venne premiato con il Segno D'Argento dell'Istituto Internazionale di Scienze Cinematografiche di Firenze.

Era il padre dell'attrice Natal'ja Bondarčuk.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cinematografo.it

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 116483432 LCCN: n82106804