Il grande campione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il grande campione
Titolo originale Champion
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1949
Durata 99 min
Colore B/N
Audio Mono (Western Electric Recording)
Rapporto 1.37 : 1
Genere drammatico
Regia Mark Robson
Soggetto da Champion di Ring Lardner
Sceneggiatura Carl Foreman
Produttore Stanley Kramer
Robert Stillman (associato)
Fotografia Franz Planer
Montaggio Harry W. Gerstad
Musiche Dimitri Tiomkin
Scenografia Rudolph Sternad
Edward G. Boyle (arredamenti)
Saul Bass (poster designer, non accreditato)
Costumi Joe King (guardaroba maschile)
Adele Parmenter (guardaroba femminile)
Trucco Gustaf Norin
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il grande campione (Champion) è un film del 1949 diretto da Mark Robson.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un giovane con una vita passata tra varie contraddizioni e con una pessima reputazione, decide controvoglia, di sposare la donna con cui vive, ma successivamente attratto dalla boxe, l'abbandona.

Guidato dal proprio allenatore, riesce ad emergere, sino a trasformarsi in un autentico campione diventando ricco e famoso.

Questo non lo salva da una serie di errori come quello di cambiare allenatore, dopo avergli insidiato la moglie, perde così il contratto che lo legava al nuovo manager.

Apparentemente pentito, dopo aver vinto un importante incontro, troverà nello spogliatoio la morte.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Screen Plays e dalla Stanley Kramer Productions.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dall'United Artists, il film uscì nelle sale USA il 9 aprile 1949.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]