Lola Albright

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lola Albright interpreta Edie Hart nella serie TV Peter Gunn

Lola Jean Albright (Akron, 20 luglio 1925) è una modella, attrice e cantante statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Lola Albright lavorò come modella prima di trasferirsi ad Hollywood. Ella iniziò la sua carriera nel 1947 con una piccola parte nel film La danza incompiuta (The Unfinished Dance), un film drammatico diretto da Henry Koster, e ne girò altri in numerose parti non accreditate, fino a che bbe un ruolo importante nel film di successo del 1949 Il grande campione, ove recitò accanto a Kirk Douglas. Nello stesso anno ebbe una piccola parte (non accreditata) nel film La foglia di eva (The Girl from Jones Beach), di Peter Godfrey il cui attore protagonista era il futuro Presidente U.S.A., Ronald Reagan. Per molti anni successivi la Albright comparve in ruoli secondari di ben venti film, compresi film di serie B del genere Western. Ella comparve anche come guest star in alcune serie televisive tra le quali Alfred Hitchcock Presents, My Three Sons, The Beverly Hillbillies, Bonanza, Medical Center, McMillan & Wife, Columbo, The Dick Van Dyke Show and Quincy, M.E..

Nal 1958 ottenne il ruolo di Edie Hart in Peter Gunn, una serie televisiva poliziesca prodotta da Blake Edwards, contenente i temi musicali che resero famoso Henry Mancini: ella interpretava una cantante di night club cui era sentimentalmente interessato il protagonista Peter Gunn, interpretato a sua volta dall'attore Craig Stevens. Nel 1959 ottenne la nomination allo Emmy Award per il "Miglior attore non protagonista in una serie drammatica". Il suo ruolo richiedeva che lei cantasse e ciò condusse nel 1957 alla commercializzazione del suo album discografico Lola Wants You e nel 1959 al Dreamsville, nel quale cantava accompagnata da Henry Mancini e la sua orchestra.[1][2]

La popolarità raggiunta dalla Albright le fece ottenere ruoli migliori nei film, tra i quali il film di Elvis Presley del 1962, Pugno proibito (Kid Galahad), il film francese del 1964 Les Félins (Crisantemi per un delitto), diretto da René Clément, con Alain Delon e Jane Fonda ed il western epico La via del West (The Way West), diretto da Andrew V. McLaglen, al fianco di attori quali Kirk Douglas, Robert Mitchum e Richard Widmark.[3]

Nel 1964 comparve a fianco di Craig Stevens, suo ex collega nella serie televisiva Peter Gunn, interpretando la parte di Duff Daniels nell'episodio Sticks and Stones Can Break My Bones della breve serie drammatica TV Mr.Broadway, trasmessa in 13 puntate dalla CBS.

Nel 1966 Lola vinse l'Orso d'argento per la migliore attrice nella XVI edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino per la sua interpretazione di Marie Greene nel film di George Axelrod Lord Love a Duck.[4]

Albright sostituì poi provvisoriamente Dorothy Malone nella soap opera Peyton Place, allorché la Malone dovette subire un intervento chirurgico d'urgenza. Lola continuò a recitare per il cinema e la televisione fino al suo ritiro dalle scena, avvenuto nel 1984.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Lola Albright si sposò tre volte. Il nome del primo marito è ignoto. Nel 1952 sposò l'attore Jack Carson, dal quale divorziò sei anni dopo. Il 20 maggio 1961 sposò in terze nozze al Tropicana di Las Vegas l'attore Bill Chadney, suo collega di spettacolo nella serie televisiva Peter Gunn , dal quale divorziò nel 1975. Dai tre matrimoni Lola Albright non ha avuto figli.

Filmografia (incompleta)[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Lola Albright, Lola Wants You. URL consultato il 9 settembre 2012.
  2. ^ (EN) Lola Albright with Henry Mancini and his orchestra, Dreamsville. URL consultato il 9 settembre 2012.
  3. ^ (EN) Lola Albright, IMDB. URL consultato il 9 settembre 2012.
  4. ^ (EN) Brlinale 1966: Prize Winners in berlinale.de. URL consultato il 17 febbraio 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Controllo di autorità VIAF: 46329442