Arthur Kennedy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Arthur Kennedy (Worcester, 17 febbraio 1914Los Angeles, 5 gennaio 1990) è stato un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Inconfondibile volto del cinema americano classico, Arthur Kennedy fu candidato quattro volte all'Oscar come migliore attore non protagonista per Il grande campione (1949), L'imputato deve morire (1955), I peccatori di Peyton (1957), tutti diretti da Mark Robson, e Qualcuno verrà (1958) di Vincente Minnelli, senza mai vincerlo. Anche la sua unica candidatura all'Oscar come migliore attore protagonista per Vittoria sulle tenebre (1951), ancora di Robson, non ebbe buon esito.

A partire dagli anni sessanta, fu molto attivo anche in Italia.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 46946861 LCCN: n/78/73880