HTC

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da High Tech Computer Corporation)
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi HTC (disambigua).
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
High Tech Computer Corporation
Logo
Stato Taiwan Taiwan
Tipo public company
Fondazione 1997
Sede principale Taiwan Taoyuan, Taiwan
Persone chiave
Settore telecomunicazioni
Fatturato Green Arrow Up.svg9.57 miliardi $ (2010)
Risultato operativo Green Arrow Up.svg$1.54 miliardi $ (2010)
Utile netto Green Arrow Up.svg$1.36 miliardi $ (2010)
Dipendenti 5.569
Slogan Quietly Brilliant
Sito web www.htc.com

HTC (in cinese: 宏達國際電子股份有限公司, Pinyin: Hóngdá Guójì Diànzǐ Gǔfèn Yǒuxiàn Gōngsī), precedentemente conosciuta come High Tech Computer Corporation (Qtek è utilizzato raramente), è una compagnia di Taiwan produttrice di smartphone. Inizialmente basava i propri prodotti sul sistema Microsoft Windows CE, ma nel 2009 ha iniziato a spostare la sua attenzione verso i dispositivi basati sul sistema operativo Android[1][2] salvo poi investire nuovamente in Windows Phone, sistema operativo lanciato da Microsoft nell'autunno 2010. HTC è anche membro dell'Open Handset Alliance, un gruppo di produttori e operatori di rete mobile dedicato alla promozione di Android.[3] Lo smartphone HTC Dream, commercializzato da T-Mobile in diversi paesi come T-Mobile G1, è stato il primo telefono lanciato sul mercato ad usare la piattaforma Android.[4]

Fu fondata a Taoyuan il 15 maggio 1997 ed era una compagnia che fabbricava prodotti poi venduti a terzi i quali avrebbero messo il loro brand (Original Design Manufacturer). Oggi, HTC fabbrica e vende prodotti col proprio marchio HTC, continua anche a supportare i propri prodotti con marchi degli operatori partner OEM. HTC possiede anche Dopod come filiale (più del 50% di azioni possedute dall'acquisizione del 2 giugno 2006) operante nel Sud-est Asiatico e in Australasia e l'industria Beats Audio, acquisita nel 2011.

Informazioni Aziendali[modifica | modifica sorgente]

La presidentessa di HTC è Cher Wang, figlia di uno degli uomini più ricchi di Taiwan, il petrolchimico miliardario Y.C. Wang, e il presidente è H.T. Cho. Le divisioni principali di HTC, che includono IA (Information Appliance) e WM (Wireless Mobile), sono strutture abilitate ISO 9001/ISO 14001.

Lo sviluppo aziendale ha avuto una drastica accelerata dopo che Microsoft scelse HTC come partner di sviluppo hardware su cui far girare il sistema operativo Windows Mobile (basato su Windows CE). Htc possiede un doppio sistema operativo

Prodotti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Prodotti HTC, Serie HTC Touch e HTC One.

I prodotti HTC vengono venduti sotto nomi di più marche – HTC, Dopod (filiale), Qtek (usato poco) – sono spesso ribrandizzati dalle principali compagnie di telefonia mobile come TIM, 3, Orange, T-Mobile, Cingular, O2 e Vodafone.

HTC fornisce i propri prodotti a terzi (ODM): Dell (serie x50 aka HTC Colorado), Fujitsu Siemens Computers, HP/Compaq, i-mate, Krome, Sharp Corporation.

Innovazioni[modifica | modifica sorgente]

Il 17 febbraio 2010, Fast Company ha classificato HTC come la 31ª Compagnia più innovativa del mondo.[5] Bloomberg riporta che HTC sta studiando la possibilità di creare un proprio sistema operativo per smartphone, in modo da competere con iOS di Apple, BlackBerry OS di RIM, Android di Google, Windows Phone di Microsoft, Symbian OS di Nokia e Bada di Samsung.[6]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ T-Mobile Unveils the T-Mobile G1 - the First Phone Powered by Android, HTC. URL consultato il 19 maggio 2009. AT&T's first device to run the Android OS was the Motorola Backflip.
  2. ^ HTC shifts focus away from Windows Mobile to Android, TechSpot, 8 dicembre 2009. URL consultato il 12 dicembre 2009.
  3. ^ Google unveils cell phone software and alliance, CNET News, 5 novembre 2007. URL consultato l'8 luglio 2010.
  4. ^ T-Mobile G1, aka First ‘Googlephone,' Carries High Expectations, Wired, 22 settembre 2008. URL consultato l'8 luglio 2010.
  5. ^ Dan Macsai, Most Innovative Companies - 2010: HTC, Fast Company, 17 febbraio 2010. URL consultato l'8 luglio 2010.
  6. ^ Dan Nosowitz, HTC "Continues to Assess" Making Their Own Smartphone OS--or Buying One From Palm, Fast Company, 14 aprile 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]