Henry Vandyke Carter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Henry Vandyke Carter (Hull, 22 maggio 1831Scarborough, 4 maggio 1897) è stato un medico, anatomista e illustratore inglese.

Era il figlio primogenito dell'artista Henry Barlow Carter. Studiò alla Grammar School di Hull, poi si trasferì a Londra per studiare medicina al St George's Hospital. Dal giugno 1853 studiò anatomia comparata al Royal College of Surgeons di Londra.

Nel 1855 gli fu proposto da Henry Gray di collaborare con lui alla stesura dell'opera Gray's Anatomy. Carter, oltre che un ottimo conoscitore dell'anatomia, era un valente disegnatore, per cui di dedicò quasi esclusivamente alle illustrazioni. Gli editori proposero di intitolare l'opera a entrambi, ritenendo le illustrazioni altrettanto importanti del testo per studiare l'anatomia, ma Gray obiettò e il nome di Carter non comparve nel titolo.

Nel 1858 si trasferì in India, dove divenne professore di anatomia e fisiologia al Grant Medical College di Bombay. Diede notevoli contributi alla conoscenza e alle cure delle malattie tropicali.

Si ritirò dall'attività nel 1888, ma in seguito fu nominato "Honorary Deputy Surgeon-General" (Chirurgo generale onorario) e "Honorary Surgeon to the Queen" (Chirurgo onorario della Regina).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 68771670