Hedwig - La diva con qualcosa in più

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hedwig - La diva con qualcosa in più
Hedwig.JPG
Hedwig (John Cameron Mitchell)
Titolo originale Hedwig and the Angry Inch
Paese di produzione USA
Anno 2001
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, musicale, commedia
Regia John Cameron Mitchell
Soggetto John Cameron Mitchell e Stephen Trask
Sceneggiatura John Cameron Mitchell
Fotografia Frank G. DeMarco
Montaggio Andrew Marcus
Musiche Stephen Trask
Scenografia Thérèse DePrez, Nancey Pankiw e Liesl Deslauriers
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Premi

Hedwig - La diva con qualcosa in più (Hedwig and the Angry Inch) è un film del 2001 diretto da John Cameron Mitchell.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Hansel è un bambino nato a Berlino est durante la guerra fredda, che ha un'infanzia poco felice: il padre, un soldato americano, abusa di lui sin dalla più tenera età. Con l'andar del tempo, il protagonista scoprirà di essere una transgender; è appassionata di filosofia greca, mitologia ma, soprattutto, di musica rock. Hedwig, il suo nome femminile, si sottoporrà ad un intervento di rettifica del sesso che produrrà soltanto un risultato indefinito; ricordiamo che questo specifico episodio, in seguito, ispirerà il nome del suo gruppo musicale (gli Angry Inch, ovvero Pollice arrabbiato) e una delle sue canzoni più scandalose.

Ella ha accettato di sottoporsi all'operazione, soprattutto per poter lasciare il suo paese natio e per poter ricominciare, finalmente, una nuova vita in Kansas, in compagnia del marito americano conosciuto nella capitale tedesca.

Quest'ultimo, la tradisce e la abbandona e Hedwig è costretta a lavorare come baby sitter. La protagonista, ormai stufa, si trova da sola a ricostruirsi il proprio futuro, e lo fa con determinazione, scegliendo il palcoscenico. Siamo negli anni ottanta, periodo di David Bowie e di altri interpreti dai "vistosi" costumi e anche Hedwig si concede parrucche voluminose e trucchi pesanti, fondando il proprio gruppo rock. Con quest'ultimo sarà impegnatissima in serate variopinte, originali e trasgressive, soprattutto in locali cittadini.

Tuttavia, i problemi di Hedwig non sono finiti, poiché il suo talento musicale, le sue canzoni, sono stati rubati da un ragazzo poco più che adolescente, a cui lei, tempo addietro, fece da tata. Il ragazzo, ormai divenuto una star di fama mondiale e con il quale Hedwig ha avuto anche una labile storia d'amore, è costantemente pedinato e denunciato dalla protagonista, anche se in maniera del tutto vana. Hedwig si ritrova quindi obbligata a cantare le sue canzoni in quei locali di seconda mano fino a che, ormai stanca, umiliata e con i debiti sempre più crescenti, dovrà per forza dire addio al suo gruppo, e sarà costretta nel giro della prostituzione.

Proprio durante una delle notti in cui è intenta a prostituirsi, ecco che si avvicina una limousine con dentro la "rock star"; lei, dapprima titubante, finisce col salire in auto e ascoltare le eventuali spiegazioni che ha da darle il ragazzo. In primo luogo sembra che i due siano ritornati affiatati come un tempo: Hedwig, che nel frattempo aveva preso il posto di guida, canta allegramente con Tommy Gnosis le celebri canzoni oggetto di disputa. Il tutto però finisce in una polemica verbale e restano invischiati in un grave indicidente stradale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema