Giuseppe Piccioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Piccioni

Giuseppe Piccioni (Ascoli Piceno, 2 luglio 1953) è un regista cinematografico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Laureatosi in Sociologia, dopo aver frequentato la Scuola di cinema Gaumont diretta da Renzo Rossellini jr., fonda nel 1985 la casa di produzione Vertigo Film assieme a Domenico Procacci, con la quale realizza nel 1987 il suo primo lungometraggio: Il grande Blek.

Con Fuori dal mondo (1998), il suo quinto lungometraggio, vince 5 David di Donatello e numerosi altri premi in Italia e nel mondo: Il Silver Hugo Award al Festival Internazionale del Film di Chicago, il Grand Jury Prize come Miglior Film, il premio per il Miglior Film scelto dal pubblico all'AFI Film Festival di Los Angeles e il Grand Prix Special du Jury al Festival Internazionale Des Films Du Monde di Montreal, ed è nominato dall'Italia come candidato all'Oscar per il miglior film straniero.

Luce dei miei occhi (2001) partecipa in concorso al Festival del Cinema di Venezia e i due protagonisti Luigi Lo Cascio e Sandra Ceccarelli si aggiudicano la prestigiosa Coppa Volpi come miglior attore e migliore attrice.

È tra i fondatori, nel 2005, della Libreria del Cinema di Roma.

Nel 2009 esce Giulia non esce la sera, con Valerio Mastandrea e Valeria Golino.

Il suo ultimo film si intitola Il rosso e il blu, con Roberto Herlitzka, Margherita Buy e Riccardo Scamarcio.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Conversazione con Giuseppe Piccioni (Edizioni Falsopiano), a cura di Ignazio Senatore, (2013)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95500106 SBN: IT\ICCU\REAV\096766