Giovanni Manca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Sportivo}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Giovanni Manca Campione italiano professionisti categoria pesi medi

Giovanni Manca (Roma, 1º gennaio 1919Roma, 11 giugno 1982) è stato un pugile italiano che ha detenuto il titolo di campione italiano professionisti della categoria pesi medi nel periodo 1947-1949.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Iniziò la carriera professionistica in Africa Orientale, precisamente in Etiopia e memorabili furono gli incontri colà disputati con Michele Marini.

Tra le affermazioni di maggior prestigio sono da annotare quelle riportate su Bassi, Pergola, Ceccarelli, Calanesi, Marsilio, Malatesta, Verdinelli, Tiger, Burns, Nick Wold Morans, Laurie Stevens, Billy Geyers, alcune delle quali colte anche in Sudafrica.

Rientrato in patria ottenne vittorie su pugili piuttosto modesti fin quando i pareggi con Teti e Tiberio Mitri, ed una onorevolissima sconfitta di fronte a Michele Palermo non lo rilanciarono nelle alte sfere delle classifiche europee.

Le vittorie su Dobiasch, Di Stefano, il pareggio con il francese Dauthuille e la conquista del titolo italiano dei pesi medi con una vittoria su Widmer Milandri, ne alzarono ancor più la sua quotazione tanto che gli fu offerta la possibilità di tentare la conquista della corona europea della categoria nella quale militava.

L'incontro si svolse a Parigi dove venne sconfitto alla seconda ripresa da quel grande campione che fu il francese Marcel Cerdan.

Fu sconfitto piuttosto duramente dal pugile di colore Baby Day e da Luc Van Dam mentre ottenne pareggi con Hayen e Degouve.

Si trasferì per diversi mesi negli Stati Uniti dove sconfisse Gil Williams e Joe Arthur, contro il quale ottenne anche un pareggio, mentre fu sconfitto da Joe Sgro e Alvin Williams.

Riconquistò il titolo italiano dei pesi medi, che aveva perso a tavolino, battendo ai punti William Poli e lo perse contro il suo concittadino Fernando Jannilli.

Nel suo record figurano vittorie anche sui francesi Chapè e Young Raymond, un pareggio con Livio Minelli e le sconfitte subite da Ivano Fontana, Gino Campagna, Ruth Schitz, Peter Muller, Hans Stretz, Franz Szuzina, Dekersgieter e da Charles Humez.


Incontri per il Campionato d'Italia professionisti pesi medi[modifica | modifica sorgente]

  • Cagliari 31 luglio 1947 - vittoria contro Wildmer Milandri ai punti in 12 riprese
  • Roma 9 agosto 1948 - sconfitta contro Tiberio Mitri ai punti in 12 riprese
  • Roma 16 giugno 1949 - vittoria contro William Poli ai punti in 12 riprese
  • Roma 18 giugno 1950 - sconfitta contro Fernando Jannilli ai punti in 12 riprese
  • Roma 10 agosto 1950 - sconfitta contro Fernando Jannilli ai punti in 12 riprese

Incontro per il Campionato d'Europa professionisti pesi medi[modifica | modifica sorgente]

  • Parigi 26 gennaio 1948 - sconfitta contro Marcel Cerdan ko. alla seconda ripresa


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Video[modifica | modifica sorgente]