Giacomo Neri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giacomo Neri
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala
Ritirato 1949 - giocatore
1959 - allenatore
Carriera
Giovanili
19??-1931 Faenza Faenza
Squadre di club1
1931-1932 Faenza Faenza  ? (1)
1932-1933 Rimini Rimini  ? (?)
1933-1936 Livorno Livorno 46 (4)
1936-1937 Juventus Juventus 11 (1)
1937-1939 Livorno Livorno 53 (11)
1939-1946 Genoa Genoa[1] 107 (34)
1946-1948 Inter Inter 39 (10)
1948-1949 Cantonal Neuchatel Cantonal Neuchâtel  ? (?)
Nazionale
1939-1940 Italia Italia 3 (1)
Carriera da allenatore
1948-1949 Imperia Imperia
1951-1954 Alessandria Alessandria
1954-1955 Lucchese Lucchese
1957-1959 Faenza Faenza
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giacomo Neri, conosciuto anche come Neri II (Faenza, 1º gennaio 1916Faenza, 6 maggio 2010), è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo ala.

È scomparso nel 2010 all'età di 94 anni.[2] Era il più anziano calciatore vivente ad aver militato nella Nazionale italiana.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Segnò il gol numero 6.000 nella storia della Juventus, squadra dalla quale fu licenziato[non chiaro] dopo una sola stagione (1936-1937) per motivi disciplinari. Era approdato a Torino dopo essersi messo in mostra, giovanissimo, nelle file del Livorno, dove rientrò dopo la parentesi bianconera. Vestì anche la maglia del Genova 1893, conquistando anche la convocazione in Nazionale (3 presenze ed un gol).

Neri era nella rosa della squadra rossoblu che partecipò alla Coppa Città di Genova che nei primi mesi del 1945 sostituì il normale campionato a causa degli eventi bellici che sconvolgevano l'Europa in quel periodo.[3] La competizione fu vinta dai rossoblu che sorpassarono all'ultima giornata i rivali del Liguria; a Neri ed a ciascun vincitore della competizione furono date in premio 20.000 lire dal futuro presidente rossoblu Antonio Lorenzo.[4]

Nel dopoguerra fu ingaggiato dall'Inter chiudendo infine la carriera tra le file degli svizzeri del Cantonal Neuchâtel.

Ha collezionato complessivamente 216 presenze e 53 reti nella Serie A a girone unico.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Coppa Città di Genova: 1
Genova 1893: 1945

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sino al 1945 "Genova 1893".
  2. ^ a b Notizia della morte sul sito dell'ANSA
  3. ^ Maiorca, p.200
  4. ^ ESCLUSIVA PIANETAGENOA – Emilio Caprile: «Io azzurro nel 1950, ho girato in tanti club. Ma il Genoa è rimasto sempre nel mio cuore» in Pianetagenoa1893.net. URL consultato l'8 ottobre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, Genova, De Ferrari, 2008, ISBN 978-88-6405-011-9.
  • Gianluca Maiorca, Marco Montaruli, Paolo Pisano, Almanacco storico del Genoa, Trebaseleghe, Fratelli Frilli Editori, 2011, ISBN 978-88-7563-693-7.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]