Francesco Maurolico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Francesco Maurolico.

Francesco Maurolico, detto anche Francesco da Messina (Messina, 16 settembre 1494Messina, 22 luglio 1575), è stato un matematico, astronomo e storico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ordinato prete nel 1521, divenne nel 1550 monaco benedettino presso il monastero di Santa Maria del Parto a Castelbuono e due anni dopo fu consacrato abate nella cattedrale di S. Nicolò di Messina.

Fu un famoso matematico, astronomo, architetto, storico e scienziato.

Intuì e sviluppò il principio di induzione matematica, studiò metodi per la misurazione della Terra, fece osservazioni astronomiche (come quella della supernova apparsa nella costellazione di Cassiopea), fornì le carte geografiche alla flotta cristiana in partenza dal porto di Messina per la Battaglia di Lepanto, collaborò con lo scultore Giovanni Angelo Montorsoli nella realizzazione di due delle più belle fontane monumentali del Cinquecento (quella di Orione e quella del Nettuno), fornendo i distici latini incisi sulle fontane. Vasta fu la sua ricerca in molte discipline scientifiche, e corposa la sua opera manoscritta e le pubblicazioni a stampa.

Uno dei più antichi crateri degli altopiani meridionali della Luna, il cratere Maurolycus dal diametro di circa 114 km, è stato così denominato in suo onore dall'astronomo gesuita Giovan Battista Riccioli nel 1651.

A Messina sono stati nominati in suo onore il Liceo Ginnasio Statale F. Maurolico e la piazza Francesco Maurolico antistante al tribunale della città. È sepolto nella Chiesa di San Giovanni di Malta e dei martiri Placido e compagni sita accanto alla Villa Mazzini a Messina.

Opere ed edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Photismi de lumine et umbra ad perspectivam, & radiorum incidentiam facientes. Diaphanorum partes, seu libri tres, Neapoli: ex typographia Tarquinij Longi, 1611 (ma scritti già tra il 1521 e il 1552);
    • Lugduni: apud Batholomæum Vincentium, 1613
  • Grammaticorum rudimentorum libelli sex, Messanae in freto Siculo: impressit Petrutius Spira, 1528 mense augusto.
  • Cosmographia in tres dialogos distincta: in quibus de forma, situ, numeroque tam coelorum quam elementorum, alijsque rebus ad astronomica rudimenta spectantibus satis disseritur, Venetiis: apud haeredes Lucaeantonii Iuntae Florentini, 1543.
    • Parisijs: apud Gulielmum Cauellat, in pingui gallina ex aduerso Collegij Cameracensis, 1558.
  • Quadrati fabrica et eius usus, ut hoc solo instrumento, cæteris prætermissis, unusquisque mathematicus, contentus esse possit, Venetiis: apud Nicolaum Bascarinum, 1546.
  • Rime, Messanae apud Petrum Spira, 1552
  • Vita Christi Salvatoris eiusque matris sanctissime: senariis rhithmis correcta multisque additionibus necessariis illustrata. Gesta apostolorum et sanctorum nuper eodem rhytmorum genere composita, in Venetia: per Agustino Bindoni, 1555.
  • Theodosii Sphaericorum elementorum libri 3. ex traditione Maurolyci Messanensis mathematici; Menelai Sphaericorum lib. 3. ex traditione eiusdem; Maurolyci Sphaericorum lib. 2; Autolyci De sphaera, quae movetur liber; Theodosii De habitationibus Euclidis Phaenomena breuissime demonstrata; Demonstratio & praxis trium tabellarum scilicet sinus recti, foecundae, & beneficae ad sphaeralia triangula pertinentium. Compendium mathematicae mira breuitate ex clarissimis authoribus; Maurolyci de sphaera sermo, Messanae in freto Siculo: impressit Petrus Spira, mense Augusto 1558.
  • Sicanicarum rerum compendium, Messanae in freto Siculo: impressit Petrus Spira, mense Octobri 1562
    • Messanæ: typis Don Victorini Maffei, 1716.
  • Martyrologium, multo quam antea purgatum, et locupletatum. In quo addita sunt civitatum ac locorum nomina, in quibus sancti martyres passi sunt atque eorum corpora in praesentiarum requiescunt, cum indice locupletissimo, Venetiis: in officina Lucae Antonij Iuntae, 1568.
    • Martyrologium secundum morem Sacrosanctæ Romanæ & universalis Ecclesiæ, multo quam antea purgatum, & locupletatum. In quo addita sunt ciuitatum ac locorum nomina, in quibus sancti martyres passi sunt: atque eorum corpora in præsentiarum requiescunt. Lectiones ad absolutionem capituli in fine primæ, & responsoria breuia, & versus ad horas per totum annum, nuper sunt addita, Cum indice locupletissimo, Venetiis: apud Iuntas, 1576.
  • Arithmeticorum libri duo, nunc primum in lucem editi, cum rerum omnium notabilium. Indice copiosissimo, Venetiis: apud Franciscum Franciscium Senensem, 1575.
  • Opuscula mathematica, Venetiis: apud Franciscum Franciscium Senensem, 1575.
  • Problemata mechanica cum appendice, & ad magnetem, & ad pixidem nauticam pertinentia, Messanae: ex typographia Petri Breae, 1613.
  • Emendatio, et restitutio conicorum Apollonij Pergaei nunc primum typis excusæ, vbi primi quatuor eiusdem Apollonij libri mendis, quibus fœdè scatebant, expurgantur, nouisque interdum demonstrationibus illustrantur: quintus verò sextusue liber, quorum tituli dumtaxat habebantur, maximo labore, summaque industria denuo restituuntur, Messanae: typis hæredum Petri Breæ, 1654.
  • Scritti inediti di Francesco Maurolico, pubblicati dal prof. Federico Napoli, Roma: Tip. delle scienze matematiche e fisiche, 1876.
  • Tractatus per epistolam ad Petrum Gillium de piscibus siculis, codice manu auctoris exarato, Aloisius Facciolà nunc primum edidit, Panormi: apud Ignatium Virzì, 1893.
  • Maurolyci abbatis Prologi sive sermones quidam de divisione artium, de quantitate, de proportione, edidit Gratianus Beellifemine, Molfetta 1968.
  • Le sezioni coniche di Maurolico, a cura di Rocco Sinisgalli, Salvatore Vastola, Fiesole 2000.
  • Francisci Maurolyci. Opera mathematica: per una edizione nazionale, Pisa 2007.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 34537888 LCCN: n84006964