Filipa Moniz Perestrello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Filipa Moniz Perestrello (Porto Santo, 1455 circa – 1485) è stata una nobile portoghese, la moglie di Cristoforo Colombo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlia di Bartolomeo Perestrello, esploratore portoghese di origine piacentina e governatore di Porto Santo, e di Isabel Moniz. Verso il 1479, Cristoforo Colombo si trasferì a Lisbona, continuando a svolgere, come in passato, l'attività di commerciante. Iniziarono, dunque, dei viaggi verso la Liguria, fino al 1480, quando sposò Filipa Moniz Perestrello.

I due si erano conosciuti frequentando la chiesa di Ognissanti,[1] anche se l'anno in cui si conobbero non è certo, la questione è dibattuta.[2]

La coppia ebbe, nel 1481, il loro unico figlio, Diego, e si trasferirono prima a Porto Santo, dove rimasero per due anni, e successivamente a Madera.[3] Morì nel 1485.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Si veda il riferimento in Elena Malaspina, Ars temperans, p. 130, D.AR.FI.CL.ET, 1988.
  2. ^ L'anno, a seconda delle fonti, è il 1478 o il 1479, si veda anche Miles H. Davidson, Columbus then and now: a life reexamined , p. 45, University of Oklahoma Press, 1997. ISBN 978-0-8061-2934-1.
  3. ^ Janet Benge, Geoff Benge, YWAM Publishing, 2005, Christopher Columbus: across the ocean sea, p. 34. ISBN 978-1-932096-23-1.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie