Ferrovie del Governo del Giappone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Azienda}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Locomotiva C51

Le Ferrovie del Governo Giapponese, note a livello internazionale con il nome inglese Japanese Government Railways (JGR), fu l'azienda statale di trasporto ferroviario operante in Giappone per conto del Governo tra il 1872 e il 1949.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima linea ferroviaria in Giappone fu gestita dal governo imperiale e cominciò ad operare nel 1872. Il sistema della gestione imperiale divenne di fatto un monopolista dopo la nazionalizzazione varata nel 1906 e completata l'anno successivo. La gestione governativa divenne ufficiale nel 1920 con l'istituzione dell'apposito ministero.

Nel 1949 Le ferrovie del Governo del Giappone furono riorganizzate per diventare un'azienda pubblica dando vita alle Ferrovie Nazionali Giapponesi (Japanese National Railways).

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome inglese Japanese Government Railways fu scelto dal Ministro delle ferrovie (鉄道省 Tetsudōshō?) del Giappone (ufficio costituito nel 1920) per chiamare quelle che a livello nazionale erano note come Linee del Ministro (省線 shōsen?) e a volte con il nome del ministro stesso come se si trattasse di ferrovie private. Altri nomi con cui erano note queste ferrovie erano Ferrovie del Governo Imperiale del Giappone (Imperial Japanese Government Railways) e Ferrovie del Governo Imperiale (Imperial Government Railways), nomi con cui era nota la rete prima dell'introduzione della carica del Ministro apposito.

Rete[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine della seconda guerra mondiale, nel 1945, Le Ferrovie del Governo del Giappone operavano in tutte le principali isole del Giappone: Honshū, Hokkaidō, Kyūshū, Shikoku e Karafuto. Le ferrovie in Taiwan e Korea erano gestite dai governatori locali.

Estensione della rete ferroviaria
Anno Distanza
In miglia prima del 1930, quando
JGR adottarono il sistema metrico
mi km
1881 76,3131 122,8140
1891 551,22 887,10
1901 822,49 1323,67
1906-07: Nazionalizzazione
1911 4870,6 7838,5
1921 6.484,7 10.436,1
1931 9.056,4 14.574,9
1941 11.433,2 18.400,0

Dopo l'atto di nazionalizzazione delle ferrovie del 1906-07 le Ferrovie del Governo del Giappone rimasero l'unico operatore a gestire il traffico tra le maggiori città; rimasero tuttavia indipendenti alcune piccole linee locali gestite da privati.

Elenco dei gestori del JGR[modifica | modifica wikitesto]

Prima dell'istituzione delle Ferrovie Nazionali Giapponesi come azienda pubblica il 1 giugno 1949, le Ferrovie del Governo Giapponese furono gestite da diversi uffici e agenzie del governo.[1]

Data di
costituzione
Ministro Dipartimento Note
19 aprile 1870 Ministro del Civile e delle Finanze (民部大蔵省 Minbu-Ōkura-shō?) 鉄道掛 (Tetsudō-gakari) Solo per la costruzione
6 agosto 1870 Ministro Civile (民部省 Minbu-shō?)
12 dicembre 1870 Ministro dell'Industria (工部省 Kōbu-shō?)
28 settembre 1871 鉄道寮 (Tetsudō-ryō) Prima ferrovia inaugurata nel 1872
11 gennaio 1877 鉄道局 (Tetsudō-kyoku)
22 dicembre 1885 Governo del Giappone (内閣 Naikaku?)
6 settembre 1890 Ministro dell'Interno (内務省 Naimu-shō?) 鉄道庁 (Tetsudō-chō)
21 luglio 1892 Ministro delle comunicazioni (逓信省 Teishin-shō?)
10 novembre 1893 鉄道局 (Tetsudō-kyoku)
18 agosto 1897 鉄道作業局 (Tetsudō-sagyō-kyoku) Tetsudō-kyoku sopravvisse anche dopo la nazionalizzazione per amministrare alcune ferrovie private.
1 aprile 1907 帝国鉄道庁 (Teikoku-Tetsudō-chō)
5 dicembre 1908 Cabinet (内閣 Naikaku?) 鉄道院 (Tetsudō-in) Ferrovie Governative comunemente chiamate In-sen (院線?).
15 maggio 1920 Ministro delle Ferrovie (鉄道省 Tetsudō-shō?) Ferrovie Governative comunemente chiamate Shō-sen (省線?).
1 novembre 1943 Ministro dei Trasporti e Comunicazioni (運輸通信省 Un'yu-Tsūshin-shō?) 鉄道総局 (Tetsudō-sōkyoku)
19 maggio 1945 Ministro dei Trasporti (運輸省 Un'yu-shō?)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ishino, supra, p. 42