Railway Technical Research Institute

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Il Railway Technical Research Institute (鉄道総合技術研究所 Tetsudō Sōgō Gijutsu Kenkyūsho?), spesso abbreviato in RTRI (鉄道総研 Tetsudō Sōken?) è un centro di ricerca tecnologica specializzato nella ricerca e nello sviluppo di nuove tecnologie da applicare nel settore dei trasporti ferroviari.

Il RTRI è stato istituito nel 1986, quando si decise la privatizzazione della Japanese National Railways e la sua separazione in sette compagnie diverse. RTRI conduce ricerche ed esegue studi su tutto ciò che è collegato al mondo dei treni e dei trasporti ferroviari. L'istituto di ricerca è finanziato dal governo e dalle sette compagnie gemelle del JR Group che beneficiano delle innovazioni da esso apportate.

Le ricerche si muovono in due direzioni complementari: in alcuni laboratori si cerca di realizzare tecnologie completamente nuove da sviluppare e rendere disponibili per il trasporto di massa, in altri laboratori si sviluppano le tecnologie già esistenti per cercare di renderle più sicure, economiche, confortevoli ed ecologiche possibili.

Il RTRI è da sempre all'avanguardia nel mondo della tecnologia ferroviaria, è stato uno dei principali centri sulla ricerca per la sicurezza delle linee ferroviarie dai terremoti e migliorare l'aderenza. Attualmente i principali progetti in cantiere sono un treno alimentato ad Idrogeno (chiamato Hydrail) e lo studio della tecnologia del treno a levitazione magnetica; attualmente il RTRI ha già prodotto alcuni modelli di JR-Maglev che hanno dato risultati estremamente soddisfacenti.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]