Ferrovia del Gornergrat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ferrovia del Gornergrat
Map Gornergratbahn.png
Nome originale Gornergratbahn
Inizio Zermatt
Fine Gornergrat
Stati attraversati Svizzera Svizzera
Lunghezza 9,34 km
Apertura 1898
Gestore Gornergratbahn
Scartamento ridotto 1000 mm
Elettrificazione 750 V 50 Hz ~
Ferrovie

La Ferrovia del Gornergrat (Gornergratbahn, acronimo GGB) è una linea ferroviaria elettrica a cremagliera a scartamento ridotto di 1000 mm che collega Zermatt al Gornergrat nella regione del Monte Rosa. È gestita dalla società ferroviaria omonima privata svizzera. È la seconda ferrovia più alta d'Europa: solo la ferrovia della Jungfrau raggiunge un'altitudine maggiore.

Il Gornergrat è una meta turistica che offre un panorama sul Monte Rosa e il Cervino, oltre ad essere un'amata meta di sport invernale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La ferrovia del Gornergrat venne inaugurata il 15 agosto del 1898 con il preciso scopo di rendere possibile l'accesso al grandioso ghiacciaio del Gorner e la vista di uno tra i più bei panorami alpini. La costruzione richiese un impegno eccezionale dato che i lavori si potevano svolgere solo per un breve periodo dell'anno a causa delle condizioni climatiche a quelle altitudini. La manodopera impiegata, oltre 2000 unità, fu in prevalenza italiana.

La linea venne dotata fin dall'inizio di materiale rotabile elettrico di costruzione svizzera SLM-Winterthur. Quattro locomotive a due assi della potenza di 130 kW, a 550 volt corrente alternata, con l'ausilio della cremagliera a sistema Abt, permettevano di superare le pendenze esistenti del 200 per mille.

Nel 1930 venne innalzata la tensione di alimentazione a 725 volt e acquisita un'ulteriore locomotiva.

Nel secondo dopoguerra venne potenziato il parco rotabili in varie riprese ed acquisite 12 elettromotrici a carrelli più potenti e veloci.

Un'elettromotrice nei pressi della stazione di Gornergrat

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Stazioni e percorso
Unknown route-map component "c" Unknown route-map component "STRc2"
Unknown route-map component "cd" + Unknown route-map component "STR3+l"
Unknown route-map component "c" + Track turning from left
Unknown route-map component "cdSTRq" Unknown route-map component "dCONTfq"
linea MGB per Briga
Unknown route-map component "KBHF1"
Head station + Unknown route-map component "STRc4"
Unknown route-map component "vSTR-"
0,00 Zermatt 1.604 m s.l.m.
Straight track + Unknown route-map component "SHI3+l"
Unknown route-map component "vSHI3r-"
BSicon WBRÜCKE.svg 0,36 Mattervispa
BSicon WBRÜCKE.svg Findelbach
BSicon HST.svg 1,75 Findelbach 1.770 m s.l.m.
BSicon TUNNEL1.svg Gsässtunnel 40 m
BSicon TUNNEL1.svg Bränfluhtunnel 58 m
BSicon TUNNEL1.svg Kühlerbrunnentunnel 19 m
BSicon TUNNEL1.svg Landtunnel 179 m
BSicon HST.svg 4,03 Riffelalp 2.348 m s.l.m.
BSicon TUNNEL1.svg Riffelbordgalerie 770 m
BSicon HST.svg 5,10 Riffelberg 2.582 m s.l.m.
BSicon HST.svg 7,91 Rotenboden 2.819 m s.l.m.
BSicon KBHFe.svg 9,34 Gornergrat 3.089 m s.l.m.
La stazione di Gornergrat

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Pozzato, Dietro il Cervino, la ferrovia del Gornergrat, in "I Treni Oggi" n. 6 (febbraio 1981).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]