Ferrovia Briga-Visp-Zermatt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Briga–Visp–Zermatt
Map Brig-Visp-Zermatt-Bahn.png
Stati attraversati Svizzera Svizzera
Lunghezza 44 km
Apertura 1890-91
Gestore MGB
Precedenti gestori BVZ
Scartamento 1.000 mm
Elettrificazione 11.000 V ca, 16,6 Hz
Ferrovie

La ferrovia Briga–Visp–Zermatt è una ferrovia della Svizzera, a scartamento metrico, con tratte a cremagliera, che unisce la città di Briga-Glis al centro montano di Zermatt.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Una delle locomotive originarie della linea a 2 assi accoppiati, per servizio su cremagliera Abt,di costruzione SLM
Moderna locomotiva elettrica a 11.000 volt, corrente alternata monofase a 16,6 Hz

A partire dalla seconda metà del XIX secolo vennero presentati vari progetti per raggiungere la località montana di Zermatt: Nel 1886 un gruppo bancario svizzero ottenne la concessione per una ferrovia a scartamento ridotto da 750 mm da costruirsi sfruttando ove possibile l'aderenza naturale integrandola con tratte ad aderenza artificiale (cremagliera) ove la pendenza risultasse molto elevata prevedendo l'inizio nella località di Visp. Passarono ancora alcuni anni tra varie discussioni riguardo al sistema da adottare dato che alcuni, tra cui la società Suisse Occidentale Simplon propendevano per un tracciato a sola aderenza naturale con un massimo del 45 per mille di pendenza. Il 10 ottobre 1888 si costituì la Compagnie du Chemin de Fer de Viège à Zermatt SA.

Alla fine venne deciso di adottare per alcune tratte la cremagliera con pendenza massima del 125 per mille. I lavori ebbero inizio da Visp il 27 novembre 1888 raggiungendo Stalden e Sankt Niklaus con il primo treno nell'estate del 1890. Il 18 luglio 1891 la tratta di 35 km tra Zermatt e Visp era interamente percorribile. La trazione venne assicurata da locomotive a vapore mentre i passeggeri trovavano coincidenza con la linea del Sempione nella stazione di Visp. Il 15 agosto del 1898 venne inaugurata la ferrovia del Gornergrat con il preciso scopo di rendere possibile, da Zermatt, l'accesso al grandioso ghiacciaio del Gorner e la vista di uno tra i più bei panorami alpini.

Venne presto evidente l'utilità di una connessione con la Ferrovia del Furka-Oberalp evitando la rottura di carico tra Visp e Briga: nel 1930 venne attivato il raccordo tra Briga e Visp parallelamente al binario a scartamento normale e venne messo in atto un accordo tra la Visp-Zermatt Bahn, la Furka-Oberalp Bahn e la Retica per l'effettuazione del treno diretto Glacier Express via Disentis tra Sankt Moritz e Zermatt realizzando così la più lunga relazione ferroviaria trasversale a scartamento ridotto della rete svizzera che realizzava il collegamento diretto tra le più rinomate località sciistiche della Svizzera. Dal 1º giugno 1962 la società prese il nome di Compagnie du Chemin de Fer de Brigue-Viège-Zermatt (Brig-Visp-Zermatt-Bahn). Il 1991, anno del centenario, una serie di frane ha interrotto il corso del fiume Vispa, provocando l'allagamento di centri abitati e il 18 giugno 1991, della stazione ferroviaria costringendo le autorità a progettare un nuovo percorso sia per la ferrovia che per la strada. La variante ferroviaria di 2860 m di lunghezza è stata aperta nell'agosto 1991. Nello stesso anno è variata la ragione sociale della ferrovia in BVZ Gotthard-Bahn. Dal 1º gennaio del 2003 le due ferrovie Brig-Visp-Zermatt e Furka-Oberalp sono confluite nella nuova società Matterhorn-Gotthard-Bahn.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Convoglio a Kalter Boden

La linea è elettrificata a corrente alternata monofase a 16,6 Hertz ed oggi è lunga poco meno di 44 km. Lo scartamento adottato è ridotto (1000 mm). Il percorso prevede per buona parte del tracciato l'uso della cremagliera realizzata secondo il sistema Abt.

Inizialmente la ferrovia aveva origine dalla stazione di Visp; nel 1930 venne realizzato il tratto fino a Briga in affiancamento alla linea Briga-Losanna. Le modifiche di tracciato eseguite nel 2007 hanno abbreviato di un km il percorso: prima i treni della BVZ, partivano dal piazzale esterno, quasi in maniera tranviaria, e per la prosecuzione era necessario invertire il senso di marcia. Oggi utilizzano la nuova stazione passante che realizza la prosecuzione diretta per la linea del Furka.

La linea ha origine da Briga e dopo un tratto affiancato alla linea principale raggiunge Visp a 650 m s.l.m.; all'uscita da Visp la ferrovia curva decisamente a sinistra, lungo la valle Mattertal e il percorso del fiume Vispa, iniziando presto il percorso a cremagliera che porta ai 799 m di altezza di Stalden, ai 1127 di Sankt Niklaus fino a giungere ai 1604 m della stazione terminale di Zermatt.[1]

Percorso,stazioni e fermate[modifica | modifica sorgente]

Stazioni e fermate
Track turning from left Continuation to right
Ferrovia del Gornergrat
End station Head station
Zermatt
BSicon TUNNEL2.svg serie di 4 gallerie
BSicon TUNNEL1.svg Galerie Schilten/Kalter Boden(729 m)
BSicon DST.svg 2.90 Kalter Boden
BSicon TUNNEL1.svg Täschwanggalerie(637 m)
BSicon WBRÜCKE.svg Täschsandbrücke(35 m)
BSicon DST.svg Täschsand
BSicon BHF.svg 5.61 Täsch
BSicon HST.svg 9.93 Randa
BSicon HST.svg 13.41 Herbriggen
BSicon DST.svg 14.71 Mattsand
BSicon WBRÜCKE.svg Mattwaldbrücke(31 m)
BSicon TUNNEL1.svg Blattbachtunnel(131 m)
BSicon BHF.svg 19.01 Sankt Niklaus
BSicon TUNNEL1.svg Jungbachgalerie(290 m)
BSicon WBRÜCKE.svg Sellibrücke(75 m)
BSicon DST.svg 21.98 Kipferwald
BSicon WBRÜCKE.svg Kipfenbrücke(146 m)
BSicon TUNNEL1.svg Tschongbachgalerie(115 m)
BSicon HST.svg 24.21 Kalpetran
BSicon BRÜCKE1.svg Faulkinnbrücke I e II(2 ponti)
BSicon TUNNEL2.svg serie di 2 brevi gallerie
BSicon BRÜCKE.svg Mühlebachviadukt (67 m)
BSicon TUNNEL2.svg serie di 4 brevi gallerie
BSicon BHF.svg 27.72 Stalden-Saas
BSicon WBRÜCKE.svg Ackersandbrücke(47 m)
BSicon DST.svg 28.91 Ackersand
BSicon SBRÜCKE.svg Ritibrücke
BSicon SBRÜCKE.svg Neue Brücke
BSicon DST.svg 34.32 Vispersand
BSicon SBRÜCKE.svg E 62
Unknown route-map component "d" Straight track Track turning from left Unknown route-map component "dCONTl"
linea BLS per Berna
Station on track Station on track
35.08 Visp
Stop on track Straight track
Eyholz
Non-passenger station/depot on track Straight track
40.04 Gamsensand
Unknown route-map component "eHST" Straight track
Gamsen
Non-passenger terminus from left Junction from right Straight track
Deposito di Glisergrund
Bridge over water Bridge over water
Unknown route-map component "exKDSTl" Unknown route-map component "eABZlg" Straight track
ex Deposito di Briga (FO)
Unknown route-map component "d" Straight track Junction from left Unknown route-map component "dCONTl"
linea BLS per Berna
Unknown route-map component "d" Unknown route-map component "eABZrg" Unknown route-map component "eKRZo" Unknown route-map component "exdCONTl"
vecchio tracciato Ferrovia del Furka-Oberalp per Disentis
Station on track Station on track
43.98 Briga
Unknown route-map component "dCONTr" Unknown route-map component "tSTRefq" Unknown route-map component "KRZu" Track turning right Unknown route-map component "d"
linea per Domodossola
BSicon CONTf.svg nuovo tracciato Ferrovia del Furka-Oberalp per Disentis (dal 2007)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Maurizio Tolini, In cielo col treno in Mondo Ferroviario 95 pag.9-10

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]